Porto Empedocle, giovane assalito e aggredito da branco di cani

Assalito e morso da alcuni cani randagi. Brutta disavventura per un trentunenne di Porto Empedocle. Stando a quanto si è appreso, il giovane si trovava in piazza Filippo Gebbia, nel centro della cittadina marinara, quando all'improvviso è stato primo inseguito, poi circondato e azzannato da un branco di cani randagi. La ...Continua

Realmonte, fugge all’alt e reagisce a controllo. Arrestato 60enne

Non si ferma all'At perché senza patente, ed una volta bloccato, trovato in possesso di due taglierini, oppone resistenza ai carabinieri. Le manette ai polsi sono scattate per Giuseppe Terrazzino, 60 anni, di Realmonte, accusato di resistenza a Pubblico ufficiale. L'uomo deve rispondere anche di porto ingiustificato di oggetti atti ...Continua

Grotte, furto in casa di commerciante. Portati via anche gli elettrodomestici

Furto in una casa di campagna di contrada "Falcia", in territorio di Grotte, di proprietà di un commerciante di 68 anni. La razzia è stata compiuta, verosimilmente, nelle ore notturne. Uno o più ladri sono riusciti ad accedere nell'abitazione, dopo avere scassinando una finestra. Una volta dentro si sono impossessati di ...Continua

Agrigento, neonato salvato. I genitori: “Grazie agli angeli in divisa”

"Grazie agli angeli in divisa", così i genitori del neonato palmese, hanno ribattezzato i due agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, che per primi hanno prestato assistenza al loro figlioletto, per poi scortare l'ambulanza fino al pronto soccorso, dell'ospedale "San Giovanni di Dio". E la polizia di Stato ...Continua

Porto Empedocle, violò la sorveglianza: assolto il boss Messina

Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Alessandro Quattrocchi, ha assolto il boss Fabrizio Messina, 43 anni, di Porto Empedocle, fratello del capomafia Gerlandino. Era accusato di violazione delle prescrizioni della Sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza, a cui era sottoposto, in quanto si è recato nella pescheria, prossima all'inaugurazione, del ...Continua

Agrigento, ubriaco alla guida causa incidente: lui denunciato e una persona ferita

Un automobilista ubriaco ha causato un incidente stradale, che ha coinvolto tre autovetture. Alla guida di uno di questi ultimi mezzi un agrigentino rimasto ferito. Il protagonista, un 57enne, di nazionalità rumena, residente a Favara, è stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per guida in stato ...Continua

Licata, perquisita la Sea Watch. Ad Agrigento interrogato comandante indagato

E' durata ore la perquisizione del personale della Guardia di finanza, a bordo della nave "Sea Watch 3", ancorata e sotto sequestro nel porto di Licata, dopo avere sbarcato 47 migranti a Lampedusa. L'equipaggio, da quanto si è appreso, ha collaborato con le Fiamme gialle, ma una giornalista americana, iscritta ...Continua

Agrigento, assolto l’ex presidente della provincia Eugenio D’Orsi

I giudici della Corte di Appello di Palermo, hanno ribaltato la sentenza di primo grado, e cancellato la condanna a 4 mesi di reclusione, a carico dell'ex presidente della Provincia Regionale (oggi libero Consorzio), Eugenio D’Orsi, che era accusato di corruzione per l'esercizio della funzione. La vicenda riguarda le quaranta palme collocate nella ...Continua

Mafia, dopo la condanna a 12 anni campobellese ricorre in Cassazione

Lo scorso hanno i giudici della Corte di Appello di Palermo, gli hanno inflitto 12 anni di reclusione, perché "non era il boss del paese, ma era mafioso", ribaltando il giudizio di primo grado, che lo aveva assolto.  Angelo Gioacchino Middioni, 44enne, di Campobello di Licata, cugino dell’ex capo di ...Continua