Agrigento, scena muta davanti al Gip per i componenti della famiglia Sferrazza

Hanno fatto scena muta davanti al Gip del Tribunale di Agrigento Luisa Turco, i nove componenti della famiglia Sferrazza, finiti agli arresti domiciliari, nell'ambito dell'inchiesta "Malebranche" della Procura della Repubblica di Agrigento, e della Guardia di finanza, con le accuse di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e autoriciclaggio. Tutti ...Continua

Agrigento, inchiesta “Malebranche”: i nomi delle persone coinvolte

L’operazione, denominata “Malebranche”, condotta sul campo dal personale della Guardia di finanza di Agrigento, con il coordinamento della procura della Repubblica (procuratore capo Luigi Patronaggio, e i pubblici ministeri Alessandra Russo e Paola Vetro, titolari del fascicolo) ha riguardato complessivamente 22 soggetti e ha consentito di eseguire 10 misure cautelari ...Continua

Agrigento, traffico di essere umani: decise due condanne

Condannati i due agrigentini, imputati al processo scaturito dall’operazione 'Barbanera', condotta dalla Guardia di finanza, e coordinata dalla Dda di Palermo, su un giro d'affari di un’organizzazione di trafficanti di essere umani e di sigarette. Inflitti 2 anni e 6 mesi di reclusione per Salvatore Spalma, 30 anni di Agrigento (il ...Continua

Lampeduasa, sequestrata nave madre: fermati 23 tunisini

Ventitré pescatori tunisini, tra cui due minori, componenti dell'equipaggio del motopesca tunisino "Hadj Mhamed", di 27 metri, sono stati fermati dalla Guardia di finanza e dalla Guardia costiera con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Secondo l'accusa trasportavano migranti, che poi venivano messi sui barchini, e indirizzati vesto le coste della ...Continua

Cane legato ad una catena e malnutrito: condannato licatese

Condannato, con l'accusa di maltrattamenti di animali, Angelo Vella, 56 anni, di Licata (difeso dall'avvocato Fabio Inglima Modica). Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Agrigento, che ha accolto il decreto penale di condanna chiesto dal pubblico ministero Chiara Bisso, che prevede la condanna a 4 mesi di reclusione, convertiti ...Continua