Assassin’s Creed Valhalla – Świt Ragnaroku

Ubisoft ha sorpreso tutti rivelando Assassin’s Creed Valhalla – Dawn of Ragnarok. Questa è la terza edizione del DLC (non incluso nel Season Pass), in quanto non espande la storia principale dalla versione base del gioco, ma piuttosto espande la trama leggendaria opzionale che si svolge ad Asgard e Gottenheim.

Gli interessati stanno reimponendo Havi, che è semplicemente: Odino. Gli sviluppatori ci hanno portato nel bellissimo regno dei nani, Svartalfheim, che è stato invaso dai Muspel. Oltre ad aiutare i nani a respingere l’invasione degli aggressori, il più importante dio nordico deve anche occuparsi di salvare suo figlio, Baldur, che è stato rapito da Sertra il Grande che lavora con sua moglie Cinemara, la figlia Isa e il figlio Gelud.

Modelli noti ma buoni

Recensione di Assassin's Creed Valhalla - Dawn of Ragnarok.  Mondo

Durante il gioco, osserviamo quanto gli invasori hanno distrutto la casa dei nani. Quasi ad ogni passo possiamo vedere villaggi o città abbandonati inondati di magma: questa svolta degli eventi ha portato al fatto che i rappresentanti di questa specie hanno iniziato a nascondersi in rifugi speciali. Le fondamenta, come nel caso della base o di altri accessori, sono progettate con molta attenzione e si vuole considerare ogni buco del mouse. Penso che sia un enorme vantaggio in questa varietà, perché in una missione abbiamo incontrato montagne innevate, poi paludi e infine siamo atterrati tra le rovine di edifici leggendari.

Alba del Ragnarok In termini di trama, non è del tutto sorprendente, perché qui il pubblico si confronta con uno schema noto e collaudato. Svolgiamo diverse missioni in ciascuna delle aree attrezzate (in questo caso sono quattro) per conoscere i vari eroi che giocano un ruolo importante nella trama principale e avvicinarci gradualmente all’obiettivo che ci siamo prefissati entrando in questa terra del nord . .

READ  Soul Hackers 2 annunciato per PS5, Xbox Series, PS4, Xbox One e PC

Nonostante il fatto che questo tipo di gioco mi fosse noto (dopotutto, ho trascorso più di 100 ore con il supporto), Alba del Ragnarok Non mi ha partorito affatto. Ho conosciuto la storia con grande interesse, perché non mancava di umorismo, colpi di scena e almeno alcune trame che hanno sconvolto la vita di alcuni nani, Huffy e Jotun. Questa è di gran lunga la trama principale più interessante, se ci concentriamo su tutti i DLC per Valhalla. Sebbene siano privi di opzioni. Ad alcuni punti, a noi giocatori è stato chiesto di decidere come doveva agire Havi in ​​una determinata situazione. Se dovessi dire cosa mi è mancato di più di questo contenuto scaricabile, sarebbero le scelte che influenzerebbero la trama.

I segreti sono tornati!

Recensione di Assassin's Creed Valhalla - Dawn of Ragnarok.  segreti

Essendo già nelle missioni, vale la pena notare che Assassin’s Creed Valhalla – Świt Ragnaroku Le divertenti soluzioni dell’avventura di Ivor continuano. Durante il viaggio attraverso Svartalfheim, ci imbattiamo in ricchezze, manufatti e segreti. Ubisoft ha deciso di ricostruire gli ultimi due. Prendiamo ad esempio la “decontaminazione” dei luoghi maledetti, che attualmente distrugge non solo un gettone, ma molti abilmente nascosti in un unico luogo.

Alcuni segreti non adatti alle terre leggendarie sono stati abbandonati. Invece di guerrieri o animali mitici, furono preparate battaglie meno impegnative con i Jotun Raiders o la moglie del prescelto Sort. È stata prestata attenzione alle memorie mitologiche, durante le quali Odino si riferisce ai fili di Asgard/Jotunheim o racconta le conquiste degli dei/nani norreni. Anche i grandi eventi casuali nel mondo di gioco non vengono dimenticati. Eseguendo l’estensione rivista, ho avuto l’impressione che ora siano molto più interessanti, attraenti e più misteriosi.

READ  Apple mostrerà una nuova serie iPhone SE economica. Quando è il primo spettacolo?

Contrariamente alle apparenze, la lotta Assassin’s Creed Valhalla – Świt Ragnaroku Non drasticamente diverso (tranne che per le nuove sanguinose “finiture”) da quello che i fan del Valhalla sanno già dallo stand o da altri DLC. Invece, nuovi nemici sono stati preparati da Muspelheim, il regno del fuoco, il che significa che sono specializzati in fiamme e braci. Non hanno paura dell’incendio doloso perché sono immuni a questo effetto: dobbiamo fare qualche ricerca per uccidere il più forte di loro. Possono anche camminare sul suddetto magma, che divorerà una creatura normale e poi la brucerà.

Nuove abilità azzeccate

Assassin's Creed Valhalla - Dawn of Ragnarok - Recensione delle abilità di gioco

È qui che entrano in gioco le nuove abilità della Spedizione di Svartalfheim su un cavallo bianco. Ubisoft ha progettato esattamente cinque abilità, ad esempio, aiutano a camminare sulla lava e intrufolarsi tra le forze di Muspel (Il potere del Muspelheim ci trasforma in uno dei loro rappresentanti), raggiungere luoghi difficili da raggiungere (Il potere del corvo ci trasforma in un uccello per un determinato periodo di tempo) o teletrasportarsi in luoghi specifici usando le frecce (il potere di Jotunheim attiva i nodi globali).

Troveremo ciascuna delle abilità, assorbiamo dai corpi dei loro rappresentanti (Potere di Muspel da Muspel, Potere di Jotunheim da Jotun, Potere di Raven da Flying Birds, ecc.), e poi le attiveremo da soli, se riempiamo il Prima il bar Hugru. Otteniamo energia dai santuari di Yggdrasil o da fiori speciali sparsi per il mondo, oltre che uccidendo gli invasori. Inoltre, non c’è nulla che impedisca le incursioni sui falsi Muspels, che contengono il silicone necessario per migliorare queste abilità nelle officine situate nei rifugi dei nani. A volte aumenteremo la loro area di azione, a volte la loro durata o efficacia.

READ  Quale TV scegliere tra Samsung, LG, Sony o TCL?

Durante la partita di 25 ore (la trama principale ha richiesto più di 15 ore), mi sono imbattuto anche nell’anello, che mi è stato dato da Valkyrie. Una volta arrivato, ho sorriso perché pensavo che gli sviluppatori avessero introdotto anche scontri con avversari leggendari simili a quelli conosciuti da God of War (2018). Che enorme delusione per me dopo aver notato che i creatori hanno preparato solo alcune interruzioni regolari per questo. Naturalmente, gli appassionati di battaglie intense qui troveranno una sfida, ma non ha senso cercare qui nuovi nemici sconosciuti che saranno in grado di sorprendere qualcosa.

Per riassumere – secondo me Assassin’s Creed Valhalla – Świt Ragnaroku È di gran lunga la migliore espansione della storia rilasciata nella nuova puntata di AC. L’ira dei Druidi mi ha reso molto noioso, ed è stato meglio durante l’assedio di Parigi, ma è stata l’alba del Ragnarok che mi ha rubato il cuore e mi ha fatto tornare nel Valhalla con il sorriso sulle labbra. Ebbene, lo trovo anche un ottimo antipasto per l’imminente God of War: Ragnarok.

La trama è davvero interessante e per i fan della mitologia norrena sono stati preparati diversi gusti per diversificare il gioco e allo stesso tempo ampliare le conoscenze sulla terra di Svartalfheim. Il gameplay era ben bilanciato e, già di serie per questi sviluppatori, l’attenzione era rivolta alle aree ben progettate, accattivanti ad ogni passo. Vuoi solo esplorare questa terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.