Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Il Comune di Agrigento vieta i botti per la sera e notte di Capodanno

Il Comune di Agrigento vieta i botti per la sera e notte di Capodanno

Botti vietati per Capodanno. Il sindaco di Agrigento Franco Miccichè ha infatti emesso un’ordinanza con la quale viene fatto divieto, dalle ore 21 di giorno 31 alle ore 6 di giorno 1 gennaio, di vendere e far esplodere artifici pirotecnici che abbiano effetto scoppiettante, crepitante o fischiante, ovvero prodotti che, anche se non espressamente vietati, possano comportare (se usati maldestramente) situazioni di pericolo, fatti salvi spettacoli di fuochi d’artificio preventivamente autorizzati dalle competenti autorità, ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti.

Peraltro, nell’attuale contesto normativo caratterizzato dall’emergenza pandemica, con la chiusura di alcune attività tra cui quella di vendita di artifici pirotecnici, vi è il rischio concreto che si moltiplichino i banchetti di vendita illecita.

Il fenomeno dei botti non solo può determinare conseguenze negative per l’incolumità pubblica, ma anche per l’integrità fisica degli animali domestici e della fauna in genere.

L’ordinanza dispone, inoltre, a partire dalle ore 20 del 31 dicembre 2020 e fino alle 7 del 1° gennaio 2021, il divieto di utilizzo, al di fuori degli spettacoli autorizzati, di ogni tipo di fuoco d’artificio nei luoghi pubblici e nei luoghi privati dove possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici in spazi pubblici o privati appartenenti a terzi non consenzienti, nonché il divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su