Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicatti, musica alto volume e assembramenti: denunciato titolare locale

Canicatti, musica alto volume e assembramenti: denunciato titolare locale

Musica ad alto volume e mancato rispetto delle direttive ministeriali e regionali mirate a contrastare la diffusione del virus Covid. Il titolare di un locale della movida di Canicattì è finito nei guai. Tutto quanto risale al 9 agosto scorso, quando verso le 2:30 la polizia di Stato si è recata in piazza Dante, dove era stata segnalata musica ad alto volume.

Gli agenti del Commissariato di Canicattì giunti sul posto, hanno sentito provenire musica ad alto volume dal locale segnalato, ma soprattutto hanno notato la presenza di una moltitudine di persone.

Gli avventori, che stavano affollando il bar/ristorante, in parte seduti ai tavoli e in parte in piedi,  privi di qualsiasi dispositivo di protezione individuale (guanti e mascherina) atto a contenere il contagio dal virus Covid– 19, sono risultati incuranti del rispetto del distanziamento sociale.

Gli operatori hanno accertato che i clienti ascoltavano musica ad alto volume diffusa da una consolle e da due casse acustiche, gestita da un deejay. L’assembramento interessava le via Garibaldi e Guerrazzi; dopo l’intervento della Volante, la musica è stata interrotta.

Pur essendo in regola con le autorizzazioni comunali, con la Dia e la comunicazione Siae, il proprietario è  stato denunciato in stato di libertà alla Procura  della Repubblica di Agrigento per i reati 668 e 681c.p., in considerazione del fatto che lo spettacolo musicale in esecuzione costituiva pubblico spettacolo, soggetto alla licenza da parte del Questore, con preventivo parere della Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo.

L’uomo inoltre  è  stato segnalato all’autorità competente per il mancato rispetto delle direttive ministeriali e regionali mirate a contrastare la diffusione del virus Covid19.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su