Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Campobellese trovato con pistola carica, arresto non convalidato. Il Gip applica lo stesso i domiciliari

Campobellese trovato con pistola carica, arresto non convalidato. Il Gip applica lo stesso i domiciliari

Arresto annullato, quindi, non convalidato per il quarantenne campobellese, Giuseppe Puleri, cugino del boss Giuseppe Falsone. L’udienza è saltata perché gli atti sono giunti oltre 48 ore il limite fissato per la convalida. Ma il Gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha applicato lo stesso, a carico di Puleri, la misura cautelare degli arresti domiciliari, con il braccialetto elettronico.

Il campobellese era stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Campobello, per detenzione abusiva di arma e munizioni, nonché di ricettazione, ed era finito in carcere. Nel corso di una perquisizione nella casa di campagna dell’uomo, in contrada “Fondachello, alla periferia di Campobello di Licata, nascosti tra le travi in legno del sottotetto, è stato rinvenuto un revolver di fabbricazione americana, calibro 357 magnum, con la matricola abrasa, carico di sei cartucce, risultate calibro 38 special, detenuti illegalmente.

Inoltre trovato nello stesso posto un frequenzimetro, ovvero un oggetto in grado di impedire ai telefoni cellulari di ricevere o trasmettere onde radio, e in grado di impedire il corretto funzionamento di sistemi Gps. Tale strumento è consentito solo alle forze di Polizia, ed è inibito ai privati. L’indagato è difeso dall’avvocato Angela Porcello.

 

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su