Una partita drammatica tra la Polonia e la prima squadra del torneo. Fulmini sul campo e tempesta sopra. Conclusione sorprendente

Circa un anno fa, ai primi di marzo e aprile, Ivan Gacho Ha vinto la gara sulla terra battuta di Girona ed è entrato per la prima volta nel gruppo dei duecento migliori tennisti del mondo. Al torneo Masters di Monte Carlo avanza e viene sconfitto nel turno di qualificazione, tra gli altri, Adriana MannarinoHa raggiunto il secondo round, dove ha combattuto un duello con se stesso Novak Djokovic. Ha addirittura strappato il break al serbo nel primo set, Ma ha perso al tie-break 5:7Poi fu tutto in discesa per il grande maestro.

Gacho ha poi parlato di come realizzare i suoi sogni: a metà anno era già al numero 142 della lista ATP, ma in autunno e all'inizio di quest'anno aveva Peccato. È andato in Ruanda a cercare punti, perché in un attimo avrebbe potuto cadere al terzo centinaio. E Kamil Majkrzak Ha intenzioni completamente opposte, sta uscendo dall'oblio tennistico e vuole tornare il più presto possibile dov'era prima della sospensione. Quindi anche nei primi cento della classifica, perché Ha un tale potenziale e capacità.

L'ironia della sorte è che il polacco è riuscito a qualificarsi, mentre il russo è arrivato primo in classifica.

Incertezza all'inizio, poi il gran finale. Majchrzak è in testa

Gacho aveva già giocato nella prima sfidante, che il polacco vinse, ma perse contro l'italiano Pinaforti dalla sesta testa di serie. Lo spiegò più tardi Non era ancora riuscito ad abituarsi alle condizioni atmosferiche e…ai palloniSituato a Kigali. Dopo il sorteggio il russo sapeva già che si sarebbe qualificato. E non era calmo. – Il vincitore del primo torneo può essere uno o due semifinalisti. “Devo essere preparato”, ha detto i media locali. E questo è quello che è successo.

READ  Kazimierz Moskal: Non potremo farcela con uno solo dei dieci giocatori. C'è molto da fare in termini di rinforzi, ma... - Novità

Ivan Jakhov durante la partita a Monte Carlo con Novak Djokovic/Valerie Hachey/Agenzia di stampa francese

Quindi, secondo i bookmaker, Majchrzak era il favorito, ma si è messo alla prova. In generale, l'intero incontro è stato pieno di esitazioni, non uguale. Il polacco era già in difficoltà nel suo secondo game di servizio, difendendo due break point. In qualche modo è riuscito a uscirne e in quel momento Gakhov ha rotto, il che è stato decisivo per questa partita. Ma più tardi ha avuto sette possibilità di condurre 5:1 e non ne ha trasformate nessuna. Fortunatamente non si è trattato di un hack; La pole ha vinto 6:3.

“Lotto sempre per qualcosa, chiedo sempre qualcosa.” Il polacco era arrabbiato. Ho sprecato una grande occasione

Tuttavia, nel secondo set, era già chiaro che Gacho si sentiva meglio in campo, era più capace di controllare i suoi putt lunghi e aveva sempre più probabilità di uscirne indenne. Il polacco era più nervoso quando nel sesto gioco ha commesso un errore, regalando due palle break al suo avversario, e ha lanciato la racchetta in campo con grande forza. Tuttavia, si è controllato e ha difeso la situazione.

Inoltre Majchrzak ha avuto tre occasioni per portare il punteggio contro il russo al 6:5, e l'ultima è stata davvero eccellente. Ha raggiunto la rete ma ha sbagliato direzione e il suo avversario ha risposto perfettamente. Ha pareggiato il punteggio in questa partita e l'ha vinta in un istante. – Lotto sempre per qualcosa, chiedo sempre qualcosa. E tutta la mia vita è la stessa. Niente cambia! – gridò a se stesso il polacco arrabbiato.

READ  Successo nonostante le polemiche. Non è stata una buona promozione per le corse motociclistiche

Jakhov ha seguito il tiro ed è stato lui a segnare la svoltaIl polacco ha sorpreso con una brillante rimonta in un'azione importante.

Kamil Majkrzak/L'ufficio di Martino/Agenzia di stampa francese

Pioggia tropicale, proprio quando si decideva il destino della partita

Per la seconda volta in Ruanda, Majchrzak ha dovuto giocare la partita decisiva, ma questa volta per lui è stato più difficile. Il polacco ha giocato la sua ottava partita nell'ottavo giorno consecutivo e nel frattempo non ha avuto pause. Jakhov ora aveva un aspetto migliore e segnare punti era più facile per lui. E – altra ironia – Majchrzak ha vinto un break che non è riuscito a trattenere a lungo. In realtà ha dato tre punti al suo avversario, semplicemente non correndo per la palla corta – e ha perso l'intero vantaggio. Quando il punteggio è diventato 4:4 e il punteggio è stato pari, ha iniziato a piovere.

Gacho voleva interrompere la partita e Majchrzak era favorevole a giocare, Ci sono stati scontri verbali. Entrambi i tennisti si sono seduti sulle sedie e l'arbitro principale ha fatto il giro del campo e… ha strofinato le linee con la scarpa. Ma alla fine la partita è stata interrotta per circa un quarto d'ora.

Dopo la risposta, il polacco ha segnato un break point, ma il russo ha servito rapidamente tre ottimi servizi e Era a una partita dal vincere la partita.

ATP Challenger 50 a Kigali (campo in terra battuta). primo round

Kamil Majchrzak (Polonia, Q) – Ioan Jakhov (-, 1) 6:3, 5:7, 4:5 – Partita interrotta.

Kamil Majchrzak – Sho Shimabukuro 2:0. Le caratteristiche più importanti del gioco. Video (Pulsat Sport)/PulsatSport/PulsatSport

Kamil Majkrzak/William West/AFP/Agenzia di stampa francese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto