Esperto: I titoli di studio post-laurea non possono essere revocati in massa

La legge polacca non specifica la situazione in cui i diplomi post-laurea vengono ampiamente revocati, perché ogni diploma viene assegnato individualmente e non in gruppi – questo ha detto il professore in un'intervista a PAP. Scienze giuridiche Jerzy Menkes della Scuola di Economia di Varsavia.

Da diverse settimane i media parlano delle attività dell'università privata di Varsavia Collegium Humanum e delle irregolarità nel rilascio degli MBA.

Il 23 febbraio il Ministero della Scienza ha presentato una richiesta all’Amministrazione fiscale nazionale per effettuare un’ispezione presso l’università, e il Ministro della Scienza Darius Wieczorek ha annunciato che se le accuse di “attività criminale al Collegium Humanum saranno confermate, sarà necessario ricorrere per eventuale invalidazione dei certificati in tribunale.”

Il professor Jerzy Menkes, specialista in diritto internazionale della Scuola di Economia di Varsavia, ha spiegato in un'intervista a PAP che un certificato di laurea rilasciato contrariamente alle disposizioni del regolamento degli studi è trattato nella legge polacca come un documento falso e le persone coinvolte nel il processo di rilascio di tale documento è soggetto a responsabilità penale.

“La legge polacca non specifica un caso specifico in cui i diplomi post-laurea vengono ampiamente revocati, perché sarebbe una legge controversa. La legge polacca ti dice cosa fare quando crei un documento falso e come revocarlo”, ha affermato il professor Dr. Minkes .

Ha aggiunto che ogni corso di laurea ha un proprio programma che definisce con precisione le condizioni dell'intero percorso formativo. C'è un programma di studio, una durata e un elenco di materie specifici – e ciascuna di queste materie ha il proprio programma. Ci sono anche orari specifici per gli incontri.

READ  È stata scoperta una nuova coppia di buchi neri supermassicci. Contributo dell'Osservatorio Astronomico dell'Università di Varsavia

“Ogni riunione/riunione del fine settimana all'università dovrebbe essere documentata sulla base dell'elenco delle presenze e dovrebbero essere conosciuti i nomi delle persone che tengono le lezioni. Quindi abbiamo una serie di documenti con cui possiamo verificare tutto. Non lo facciamo sulla base di una valutazione soggettiva del fatto che un programma sia “intelligente” o “stupido” o se il presentatore sia qualificato. Minkes ha spiegato che tutto può essere verificato ufficialmente e se è stato attuato secondo le disposizioni contenute nei documenti.

Egli ha sottolineato che se le condizioni formali non sono soddisfatte, ciò costituisce la base per concludere che i certificati soddisfano i criteri per i documenti falsificati.

“Se le lezioni non si tengono o si tengono senza la presenza degli studenti, dichiarare nullo il certificato è un gioco da ragazzi. Per questo motivo l'ente emittente – in questo caso il Rettore, in quanto Rettore – si assume la responsabilità giuridica e penale. Ai sensi dell'art. 271 cp, e rischia la reclusione da 3 mesi a 3 anni”. minkes.

Tuttavia, ha osservato che ogni caso di diploma il cui percorso di concessione solleva preoccupazioni deve essere considerato individualmente.

“Perché così come non esiste un percorso per rilasciare i certificati in massa, non esiste nemmeno un percorso legale per revocarli in massa. Ogni caso deve essere considerato individualmente. L’esperto ha sottolineato che “tutti hanno il diritto di difendersi e di presentare prove/testimonianze davanti al tribunale che la questione era diversa nel loro caso”.

Ha aggiunto che è anche importante per cosa il titolare del diploma utilizza il documento.

“Se qualcuno utilizza un certificato così falso, ad esempio, per ottenere un lavoro (se il criterio per mantenere una posizione è ottenere tale certificato), è anche soggetto a responsabilità legale e penale”, ha osservato Minkes.

READ  Ucraina. Gli strumenti più antichi d'Europa. La loro età era nota grazie all'orologio cosmico

Collegium Humanum, fondato nel 2018 a Varsavia. I giornalisti, tra gli altri, di “Newsweek” hanno scoperto che l'università privata offre corsi intensivi che permettono di conseguire un Mba. Questi certificati facilitano, tra le altre cose: il percorso verso i consigli di sorveglianza delle società di tesoreria statali. L'autenticità dei documenti emessi dal Collegium Humanum avrebbe dovuto essere garantita, tra l'altro, da: università straniere, ma si è scoperto che non erano autorizzate a offrire studi MBA. Tra i diplomati del Collegium Humanum figurano: politici, presidenti e membri dei consigli di amministrazione delle società di tesoreria statale, ufficiali dell'intelligence e comandanti militari.(PAP)

La scienza in Polonia, Urszula Kaczorowski

L'ottava settimana /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto