Ucraina. Jaroslav Kaczynski propone una missione NATO. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price commenta

Mercoledì, il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price ha commentato la proposta di inviare una missione di pace della NATO in Ucraina, di cui il vice primo ministro Jaroslav Kaczynski ha discusso a Kiev. Ha osservato che “vogliamo evitare tutto ciò che potrebbe prolungare o estendere questa guerra” e che la presenza delle forze statunitensi in questo paese “lo trasformerebbe in qualcosa di più grande e sicuramente più pericoloso”.

Vice Primo Ministro Jaroslav Kaczynski ha parlato martedì a Kiev Sulla necessità di fare Ucraina missione di pace Nato. – Sarà una missione tesa alla pace, all’assistenza umanitaria, ma allo stesso tempo sarà protetta dalle forze armate appropriate – ha spiegato. Ha aggiunto che l’Ucraina ha bisogno non solo di solidarietà e riconoscimento, ma anche delle azioni e del coraggio della comunità internazionale.

Un portavoce del ministero degli Esteri è stato interrogato sulla proposta in una conferenza mercoledì Stati Uniti d’America Prezzo Ned. – Siamo intensamente concentrati sulla fine di questa brutale aggressione (…), vogliamo evitare tutto ciò che potrebbe prolungare o prolungare questa guerra, la presenza di soldati americani sul territorio dell’Ucraina, piloti americani (…) la possibilità di trasformandolo in qualcosa di più grande e sicuramente più serio – ha detto.

rapporto tvn24.pl: L’attacco della Russia all’Ucraina. Il ventunesimo giorno dell’invasione

Jaroslav Kaczynski e Mateusz Moraviki a KievEPA-EFE / Servizio stampa presidenziale

Alla domanda se i funzionari statunitensi stessero considerando una visita simile in Ucraina, pagata dal primo ministro Mateusz Morawiecki, dal primo ministro della Repubblica ceca Petr Viala e dal primo ministro sloveno Janez Janza, insieme a Kaczynski, il portavoce ha fatto riferimento al recente incontro di Il segretario di Stato americano Anthony Blinken Con il capo del ministero degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba al confine polacco-ucraino.

READ  Zelensky: Sarebbe la peggiore decisione della tua vita

Ned Price: l’Ucraina ha bisogno di una riduzione dell’escalation. Non l’abbiamo ancora visto

Price ha anche commentato i rapporti sullo stato di avanzamento dei colloqui tra l’Ucraina e Russia. “Accogliamo con favore il senso di speranza o ottimismo riguardo al progresso diplomatico”, ha affermato.

Ma ciò di cui l’Ucraina ha bisogno ora più del sentimento o dell’ottimismo è una riduzione della violenza, indicazioni concrete che il presidente Putin sta cambiando rotta. Non l’ho ancora visto – abbiamo prenotato.

Ha aggiunto che anche la conversazione di mercoledì tra i presidenti Biden e i consiglieri di Putin, il primo contatto diplomatico ad alto livello dall’inizio dell’invasione russa, non è indicativa di progressi. Ha spiegato che il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha detto al suo omologo russo Nikolai Patrushev che l’America continuerà a sostenere l’Ucraina e lo ha avvertito delle conseguenze dell’uso di armi chimiche o biologiche in Ucraina.

Leggi anche: Ucraina e Russia stanno lavorando a un accordo. Financial Times su un piano di pace in 15 punti

Un portavoce del ministero ha anche rifiutato di confermare o smentire le notizie secondo cui gli Stati Uniti avrebbero consegnato i “droni kamikaze” Switchblade in Ucraina. Tuttavia, ha aggiunto che si tratta di un’arma anticarro e di un’arma difensiva, quindi corrisponde al profilo dell’arma donata dagli Stati Uniti.

Ned Price ha confermato che sotto l’ultimo, si merita Pacchetto di aiuti Usa del valore di 800 milioni di dollari Fornirà 100 UAV, oltre, tra gli altri, 800 sistemi antiaerei Stinger portatili, duemila gruppi anticarro Javelin, mille “armi anticarro leggere”, tremila gruppi anticarro AT4 e 200 milioni di proiettili .

READ  Mosca dice che una nave da guerra russa sta inseguendo un sottomarino americano vicino alle isole del Pacifico

Guarda la TV in diretta su TVN24 GO

Fonte immagine principale: EPA-EFE / Servizio stampa presidenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.