Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Inchiesta “Xydi”, l’Ordine degli avvocati di Agrigento cancella Angela Porcello

Inchiesta “Xydi”, l’Ordine degli avvocati di Agrigento cancella Angela Porcello

Si tratta di un atto amministrativo dovuto in seguito al venire meno dei requisiti, come conseguenza della misura cautelare. Il consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Agrigento, presieduto da Vincenza Gaziano, ha deliberato la cancellazione di Angela Porcello, 50 anni, arrestata, e finita in carcere nell’ambito della maxi operazione antimafia “Xydi”, con l’accusa di essere la “cassiera”, e la “messaggera” del clan di Canicattì, guidato dal compagno Giancarlo Buggea, anche lui finito in cella.

La cancellazione è stata disposta, prima che all’Ordine degli Avvocati, siano stati trasmessi gli atti da parte dell’Autorità giudiziaria. Porcello, accusata di associazione mafiosa, avrebbe utilizzato il suo ruolo di avvocato per veicolare messaggi e “pizzini” dal carcere, da parte dell’ex capomafia della provincia di Agrigento, Giuseppe Falsone, detenuto al 41 bis. Inoltre il suo studio legale sarebbe stato utilizzato per incontri e summit di mafia.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su