Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Dpcm, autocertificazione obbligatoria in zona “rossa” e nei giorni di festa

Dpcm, autocertificazione obbligatoria in zona “rossa” e nei giorni di festa

Il 24, il 25, il 26 e il 27 dicembre, e poi il 31 dicembre, e l’1, il 2 e 3 gennaio, ed ancora il 5 e il 6 gennaio, prima di uscire da casa sarebbe opportuno munirsi del foglio dell’autocertificazione, e se fermati ad un posto di controllo delle forze dell’ordine, obbligatoriamente si dice, e si scrive, dove si sta andando.
Va ricordato per tutti che il certificato andrà portato con sé sempre, quando si esce di casa nelle giornate in cui l’Italia e le propria regione, è in zona “Rossa”.

In questi giorni si può uscire solo per motivi di lavoro, salute e necessità, che andranno definiti nel modulo da esibire in caso di controlli. Fra le necessità è inclusa fare la spesa, recarsi in un tabacchi, in una edicola ecc. ecc.
L’autocertificazione serve anche per quanti fanno sport (camminata, corsa, bicicletta ecc.), per tutti quelli che fanno esercizio fuori casa, e per quanti vanno a Messa, in una Chiesa del proprio quartiere, rione, o ancora la più vicina al luogo di residenza.

L’autocertificazione va compilata, sempre, quando si esce durante l’orario del coprifuoco, dalle 22 alle 5, ed anche in questo caso le motivazioni possono essere le solite tre: lavoro, salute e necessità.
Andiamo ai giorni di festa (25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio): serve l’autocertificazione per andare in visita da familiari, parenti e amici, con un massimo di due persone, che possono essere accompagnati dai figli minori di 14 anni, disabili, e soggetti non autosufficienti.

Si compila il modulo (esempio: abito in via X e mi sto recando in via Y per andare a trovare i miei genitori anziani). Per il ritorno essendo in ogni situazione permesso di tornare a casa propria, quindi al proprio domicilio, chi dovrà farlo in un momento in cui gli spostamenti sono proibiti dovrà giustificarsi con l’autocertificazione.
La vigilia di Natale (24 dicembre) e la sera di San Silvestro (31 dicembre), niente feste allargate, veglioni, cene con inviatati fuori dal nucleo convivente. Alle 22 tutti a casa propria.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su