Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Lampedusa, motovedetta speronata: a bordo del peschereccio non c’erano migranti e droga

Lampedusa, motovedetta speronata: a bordo del peschereccio non c’erano migranti e droga

Non c’erano migranti, e nè droga o armi a bordo del motopesca tunisino “Mohanel Anmed”, che ha speronato una motovedetta della Guardia di finanza al largo di Lampedusa, e non s’è fermato all’Alt, costringendo gli uomini di un secondo mezzo navale militare ad aprire il fuoco, sparando in aria alcuni colpi di mitraglietta. Il peschereccio dopo l’inseguimento in acque internazionali, è stato bloccato dai militari delle Fiamme gialle.

Il comandante tunisino è stato arrestato e portato a Lampedusa. Deve rispondere di resistenza e violenza contro nave da guerra e rifiuto di obbedire a nave da guerra. L’imbarcazione tunisina era impegnata in una battuta di pesca a 9 miglia circa dalla costa di Lampedusa.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su