Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Archiviato il procedimento disciplinare nei confronti di Eugenio D’Orsi

Archiviato il procedimento disciplinare nei confronti di Eugenio D’Orsi

Archiviato il procedimento disciplinare nei confronti di Eugenio D’Orsi, ex presidente della Provincia di Agrigento, “ stanti le evidenze emergenti dalla conclusione del giudizio penale”.
Come si ricorderà, nel 2011, il Tribunale di Agrigento, rinviava a giudizio D’Orsi con l’accusa di aver commesso, i reati di peculato, concussione, abuso d’ufficio e truffa a danno di Ente pubblico.
Per il solo fatto di essere imputato dei suddetti reati, l’Ufficio Competente per i Procedimenti Disciplinari dei Dirigenti scolastici in Sicilia, nel 2013, avviava un procedimento disciplinare finalizzato ad accertare le responsabilità disciplinari di D’Orsi, in quanto le condotte contestate penalmente avrebbero violato gli art. 14 e 16 del Ccnl di categoria.

Successivamente, nel maggio 2013, a seguito di audizione personale di D’Orsi, l’Ufficio per i procedimenti disciplinari, sulla base della “difficoltà di pervenire ad un autonomo accertamento e valutazione dei fatti in ragione della circostanza che i comportamenti addebitati si sono svolti interamente all’esterno dell’Istituzione scolastica sospendeva il detto procedimento disciplinare fino alla definizione del procedimento penale a carico di D’Orsi.
Dopo ben sei anni dalla detta sospensione, il procedimento penale a carico si concludeva con sentenza del 21 maggio 2019, divenuta irrevocabile il 12 novembre 2019, mediante la quale la Corte d’Appello di Palermo, Sez. I Penale, assolveva D’Orsi dalle residue ipotesi di reato con la più ampia formula assolutoria: “il fatto non sussiste”.

Pertanto D’Orsi, rappresentato e difeso dagli avvocati Girolamo Rubino e Mario La Loggia, con istanza dell’1 giugno 2020, sulla base della definitiva conclusione del procedimento penale con assoluzione completa, chiedeva all’Ufficio dei​ procedimenti disciplinari, la riapertura del procedimento disciplinare a suo carico nonché l’archiviazione dello stesso.
Ciò malgrado, l’Amministrazione competente, con una nota del 16 luglio 2020, nel comunicare la riapertura del predetto procedimento, rinnovava la contestazione disciplinare formulata nel 2013, in quanto, a dire dell’Amministrazione competente, dalle sentenze prodotte non risultava in che modo fossero stati definiti alcuni capi di imputazione relativi al reato di abuso d’ufficio.

Ed allora, con memoria del 9 settembre 2020, gli avvocati Rubino e La Loggia esponevano che, anche sui capi di imputazione penale oggetto di rinnovata contestazione, D’Orsi era stato assolto con sentenza assolutoria passata in giudicato, riguardando, peraltro, fatti accaduti ben prima del momento in cui lo stesso venne eletto presidente della Provincia di Agrigento. Pertanto, l’ufficio Competente per i Procedimenti Disciplinari dei Dirigenti Scolastici (nella persona del Direttore Generale), condividendo le tesi difensive ed a seguito di audizione personale di D’Orsi del 10.09.2020, ha archiviato il procedimento disciplinare.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su