Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Canicattì, maltratta e picchia la moglie, 30enne allontanato dalla casa familiare

Canicattì, maltratta e picchia la moglie, 30enne allontanato dalla casa familiare

commissariato canicattì

E’ accusato di maltrattamenti alla mogie, e di averla anche picchiata. Protagonista un trentenne canicattinese, raggiunto dal provvedimento dell’allontanamento dalla casa familiare, emesso dal Gip del Tribunale di Agrigento, su richiesta del Procura della Repubblica, e notificatogli dal personale del Commissariato di Canicattì, diretto dal dirigente Cesare Castelli.

L’attuale provvedimento è scaturito dalla tempestiva attività investigativa condotta dei poliziotti che, avendo ricevuto le denunce della moglie, parte offesa, nonché a seguito di diversi interventi delle pattuglie in servizio di controllo del territorio per dirimere le frequenti liti coniugali, ha contestato al predetto i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Nei primi giorni del corrente mese di giugno, a seguito di ennesima lite, gli agenti del Commissariato, accertati i gravi fatti che il marito stava compiendo ai danni della coniuge e la pericolosa situazione creatasi, che poteva sfociare in più gravi situazioni, hanno eseguito d’iniziativa il provvedimento d’urgenza dell’allontanamento dell’uomo dalla casa familiare, anche con prescrizione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa.

Il Gip, condividendo le attività svolte dalla polizia, ha convalidato il provvedimento di allontanamento urgente dalla casa familiare ed ha contestualmente applicato all’uomo, la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, dove convivono la di lui moglie ed i suoi figli minori, con prescrizione del divieto di farvi rientro e di non accedervi senza l’autorizzazione dell’Autorità giudiziaria.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su