Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Mafia, processo “Montagna” si sposta a Roma per sentire Quaranta

Mafia, processo “Montagna” si sposta a Roma per sentire Quaranta

Si sposta a Roma, precisamente al carcere “Rebibbia”, il processo scaturito dal blitz “Montagna”, condotto dai carabinieri del Reparto operativo di Agrigento, con il coordinamento della Dda di Palermo, contro le famiglie mafiose dell’Agrigentino.  Il 16 e il 17 ottobre sarà ascoltato il favarese e collaboratore di giustizia Giuseppe Quaranta. Il processo è in corso di svolgimento davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato.

Si tratta del troncone ordinario, che vede tra gli imputati anche l’ex sindaco di San Biagio Platani, Santo Sabella. In questo stralcio dell’inchiesta ci sono altri cinque imputati: Domenico Lombardo, 25 anni, di Favara, Salvatore Montalbano, 25 anni, di Favara, Calogero Principato, 26 anni, di Agrigento, Giuseppe Scavetto, 49 anni, di Casteltermini e Antonio Scorsone, 53 anni di Favara.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su