Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Chiede restituzione soldi persi alle macchinette e minaccia titolare, arrestato giovane agrigentino

Chiede restituzione soldi persi alle macchinette e minaccia titolare, arrestato giovane agrigentino

Ha chiesto la restituzione di quanto aveva perso, circa 2 mila euro, giocando alle macchinette, e per questo motivo avrebbe minacciato il titolare di una sala giochi. E’ successo nel centro di Licata. Qualcuno allarmato dal trambusto si è rivolto al 112.

Immediato l’intervento dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, che hanno bloccato, e arrestato, Gaspare Antona, 34 anni, disoccupato, del luogo. L’uomo deve adesso rispondere dell’ipotesi di reato di tentata estorsione. L’arresto è stato già convalidato dal Gip del Tribunale di Agrigento.

Il trentaquattrenne sarebbe andato a giocare all’interno della sala giochi, e avrebbe perso i soldi, e al rifiuto del titolare di restituire il denaro, è andato in escandescenze. Quindi lo avrebbe minacciato pesantemente. L’arrivo dei militari dell’Arma ha evitato il peggio.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su