Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Uccide ex moglie e si spara. Morto in ospedale

Uccide ex moglie e si spara. Morto in ospedale

E’ morto nella sala operatoria dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania, dove era stato trasportato con un elicottero del 118, Francesco Privitera, 58 anni, muratore, che ieri mattina ha ucciso per gelosia con diversi colpi di pistola l’ex moglie, Rosaria Parisi, 58 anni, badante, vicino l’abitazione della donna a Giarre.

L’uomo, in codice rosso, era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I Carabinieri indagano per accertare se si sia suicidato, o se il colpo che lo ha ferito mortalmente sia partito accidentalmente, durante una colluttazione con un familiare della vittima. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta.

Secondo una prima ricostruzione la donna era uscita di casa per andare a lavorare. Avrebbe visto l’ex marito, in strada, armato di pistola, e avrebbe cercato di fuggire, ma l’uomo l’avrebbe raggiunta e uccisa. Gli avvenimenti successivi sono al vaglio degli investigatori che stanno cercando di verificare con certezza se l’uomo si sia sparato un colpo di pistola all’addome, tentando in suicidio, o se il colpo sia partito accidentalmente, magari durante una colluttazione con un familiare della vittima che voleva disarmarlo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su