Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Accusati di avere sparato e ucciso un cane, padre e figlio di Porto Empedocle a processo

Accusati di avere sparato e ucciso un cane, padre e figlio di Porto Empedocle a processo

Sono accusati di avere sparato e ucciso un cane randagio. Con questa accusa, Federico e Salvatore Alaimo, padre figlio, di Porto Empedocle, sono finiti a processo. Era l’8 luglio del 2014, quando i due congiunti, vennero denunciati dai Carabinieri della Compagnia di Agrigento. Secondo l’accusa, uno dei due, dal balcone della loro abitazione, avrebbe esploso un colpo di carabina contro un randagio, che da anni viveva nel rione, ed stato adottato dagli abitanti del quartiere.

Aperte le indagini da parte della Procura della Repubblica, i Carabinieri del Ris di Messina, hanno confermato che il bossolo rinvenuto nel cane ucciso, era compatibile con quelli della carabina, rinvenuta e sequestrata nella casa di padre e figlio.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su