Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > «Carlo Pisacane e il punto di vista dei cosiddetti “minori”», giornata di studio a Palermo

«Carlo Pisacane e il punto di vista dei cosiddetti “minori”», giornata di studio a Palermo

Il 28 agosto, a Palermo, “Capitale Italiana della Cultura 2018”, presso la Sala degli Specchi di Villa Niscemi in Piazza Dei Quartieri n. 2, dalle 10.00, è prevista una giornata di studio sul tema  Carlo Pisacane e il punto di vista dei cosiddetti “minori”.

L’evento, promosso dal “Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane”, patrocinato dalla Camera dei Deputati, dall’ Università di Roma Lumsa, dalla Regione Siciliana, dalla Città di Palermo, si avvale del Comitato scientifico della rivista “Il Pozzo. Idee di politica, diritto ed estetica”, Salvatore Insenga Editore.

Sono previsti gli indirizzi di saluto dei Nello Musumeci (Presidente della Regione Siciliana), di Francesco Bonini (Magnifico Rettore dell’Università di Roma Lumsa), di Leoluca Orlando (Sindaco del Comune di Palermo), di Giorgio Assenza (Presidente del Collegio dei Deputati Questori dell’Assemblea Regionale Siciliana) e di Claudio Paterna (Istituto per la storia del Risorgimento italiano – sede di Palermo).

Sono previste le relazioni del Prof. Saverio Di Bella, Popolo e rivoluzione a Messina (1° Settembre 1847 – 1° Settembre 1848), (Università degli Studi di Messina e Direttore della rivista scientifica “Incontri Mediterranei”), del Prof. Pasquale Fornaro, Dopo l’armistizio Salasco. Gioberti e le nuove strategie diplomatiche piemontesi per una ripresa della guerra contro l’Austria (Università degli Studi di Messina), della Prof.ssa Stefania Mazzone, Saverio Friscia: tra anarchia e socialismo (Università degli Studi di Catania), della Prof.ssa Italia Maria Cannataro Carlo Pisacane, il federalismo dei comuni (Università degli Studi di Messina) del Dott. Ernesto Maria Pisacane, Carlo Pisacane, da ufficiale borbonico a rivoluzionario (Saggista, pronipote di Filippo Pisacane), del Prof. Leone Melillo, Un metodo di ricerca ispirato da Rodolfo De Mattei e da Luciano Russi (Università degli Studi di Napoli “Parthenope” e Presidente del Comitato scientifico del Comitato per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Carlo Pisacane).

In tal modo, “l’unificazione e l’edizione critica degli scritti e degli inediti di Carlo Pisacane”, che devono “identificarne, in maniera completa, l’itinerario scientifico e le fonti bibliografiche”, si avvalgono anche del recente volume Leone Melillo, Il pensiero politico di Carlo Pisacane tra nazionalismo, fascismo ed antifascismo, prefazione di Francesco Bonini, Salvatore Insenga Editore, Palermo 2017 (pubblicato nella collana di saggistica storico-politica BLU SAPERI, diretta da Leone Melillo), già proposto al Comitato storico-scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Un percorso di ricerca già tracciato con la borsa di studio “La spigolatrice” di Sapri, assegnata anche a Italia Maria Cannataro (1998) ed a Leone Melillo (2002) dal Centro Studi e Documentazione “Carlo Pisacane”, presieduto dal compianto Prof. Luciano Russi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo.

Rodolfo De Mattei, “pioniere e costruttore di un metodo”, “scava[ndo] dovunque”, “suscitando domande”, le trasmette perché – come evidenzia Luciano Russi – «le fiaccole non sono solo quelle “sotto il moggio”, ma anche quelle che si trasmettono tra generazioni di studiosi».

La segreteria organizzativa dell’evento è curata da Claudio Bausano e da Maria Gabriella Carcagnolo.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su