Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > L’omicidio di Naro, convalidati i tre arresti

L’omicidio di Naro, convalidati i tre arresti

Arresti convalidati per Vasile Lupascu, quarantaquattrenne, bracciante agricolo, la moglie di questi, Anisoara Lupascu, trentottenne, e il figlio della coppia, appena diciottenne, Vladut Lupascu, tutti residenti a Naro (difesi dall’avvocato Antonio Francesco Panico), finiti in manette per l’omicidio del loro connazionale Constantin Pinau, e per il tentato omicidio della moglie della vittima, la trentenne Elena Pinau (difesa dall’avvocato Francesco Scopelliti).

Lo ha deciso il pubblico ministero Stefano Zammuto. A Vasile Lupascu è stata applicata la custodia cautelare in carcere, mentre alla moglie al figlio, gli arresti domiciliari, con l’applicazione del braccialetto elettronico. L’accusa di tentato omicidio nasce, perché a rischiare grosso è stata anche la moglie di Constantin Pinau.

L’interno nucleo familiare era stato arrestato dai Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento. Resta, in parte, ancora da chiarire, il movente dell’omicidio, scaturito da dissidi fra i due nuclei familiari.

Il pubblico ministero, Antonella Pandolfi, titolare del fascicolo d’inchiesta, intanto, ha disposto l’autopsia sul cadavere di Pinau. Il medico legale, ieri, ha effettuato l’esame autoptico, nella camera mortuaria dell’ospedale di Agrigento. L’uomo è stato ucciso a colpi di zappa e spranga. I risultati, comunque, si conosceranno tra qualche settimana.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su