Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, minacciano con coltello educatrice e la chiudono in una stanza: arrestati 2 ospiti centro d’accoglienza

Agrigento, minacciano con coltello educatrice e la chiudono in una stanza: arrestati 2 ospiti centro d’accoglienza

Danneggiamento aggravato, violenza privata, minaccia aggravate e false dichiarazioni a pubblico ufficiale.  Con queste accuse i poliziotti di Agrigento hanno arrestato due gambiani – M.L. e C.K – ospiti di una comunità di accoglienza della città.

Gli immigrati, che avevano preteso di essere trasferiti presso un’altra comunità, alla risposta negativa di un’educatrice in servizio, hanno minacciato la donna con un coltello da cucina, strattonandola e segregandola in una stanza del centro. Poi hanno danneggiato un computer in dotazione alla struttura, due porte di legno, e frantumato una vetrata del corridoio.

Infine, i due quando i poliziotti hanno cercato di identificarli si sono finti minorenni; ma dagli esami radiografici eseguiti all’ospedale di Agrigento sono risultati maggiori di età. Così sono stati ammanettati e trasferiti al carcere Petrusa.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su