Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, tentata rapina ad un corriere condannato minorenne

Canicattì, tentata rapina ad un corriere condannato minorenne

Canicattì- Due anni e due mesi di reclusione ed ottocento euro di multa. E’ questa la pena  inflitta,  dai giudici del Tribunale dei Minori di Palermo nei confronti di un diciassettenne di Canicattì imputato per avere commesso una  tentata rapina ai danni del legale rappresentante di una ditta di spedizioni, in concorso con un maggiorenne anche lui residente a Canicattì. Il minorenne che si trova rinchiuso presso il carcere Malaspina di Palermo, è stato difeso dall’avvocato Carmen Augello, il quale ha chiesto per il suo assistito il processo con il rito abbreviato. La vicenda risale al 23 dicembre del 2016, quando polizia e carabinieri riuscirono a sventare una rapina ai danni del rappresentante di una ditta di spedizioni che stava per essere compiuta lungo la statale che collega Canicattì con Naro. Le forze dell’ordine  riuscirono ad ammanettare il diciassettenne , identificando un uomo che era con lui che era riuscito a fuggire e recuperando due pistole calibro 7.65. Dopo le ricerche il maggiorenne  che venne denunciato si presentò spontaneamente in caserma. Il 3 gennaio, però nei suoi confronti scattò l’arresto ai domiciliari. Il ,corriere preso di mira dai due aveva con se circa 50 mila euro che stava per andare a versare in  banca essendo gli incassi delle consegne che avevano effettuato i corrieri.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su