Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Delia. Rinnovato il direttivo degli “Amici per di(a)letto”. Salvaggio nuovo presidente

Delia. Rinnovato il direttivo degli “Amici per di(a)letto”. Salvaggio nuovo presidente

L’associazione culturale teatrale “Amici per di(a)letto” di Delia ha rinnovato il proprio direttivo alla scadenza del primo triennio. Eugenio Salvaggio è il nuovo presidente e prende il posto di Graziella Ciranni “che ha sapientemente e fattivamente operato nei primi tre anni di carica presidenziale e mi lascia un esempio di correttezza e di fattiva operosità”. Sono queste le parole del neo presidente che ha anche detto: “Lavorerò insieme al direttivo eletto per valorizzare ancor più e far crescere l’associazione attraverso iniziative che punteranno non solo ad allargare il nostro pubblico oltre il territorio di Delia, come già avviene, ma soprattutto per coinvolgere in modo sempre più significativo i nostri giovani deliani, la famiglie, le scuole dove intendiamo portare il nostro teatro pregno di allegria e cultura. Consolideremo il nostro rapporto con altre associazioni culturali presenti nel territorio perchè il teatro non è appannaggio di una elite, ma un patrimonio immateriale che sa e può parlare a tutti”.

Nell’augurare buon lavoro al nuovo direttivo, al termine del suo mandato, Graziella Ciranni ha dichiarato: “Sono orgogliosa dei risultati che l’associazione ha raggiunto durante il mio mandato. Sono stati tre anni di crescita e di formazione. Non sarà il cambio della carica a far diminuire la mia passione per il teatro popolare. Ringrazio calorosamente il direttivo uscente e tutti i soci per avermi sostenuto in questi tre anni”.

Il nuovo direttivo è composto da Eugenio Salvaggio (presidente), Martino Di Gregorio (vice presidente), Anna Gallo (segretaria), Lina Genova (consigliere), Lina Riccobene (consigliere e direttore artistico), Natalina La Rizza, Enzo Falzone, Denis Vitellaro (revisori conti), Lina Alaimo e Gianfilippo Drogo (supplenti revisori).

E a proposito della sua squadra, Salvaggio si è pronunciato così: “Con questi amici, di cui ho imparato a conoscere il potenziale, faremo di questa associazione un volano di vera crescita culturale, quella veramente intesa come come abilità creativa. E ci aiuteremo proprio continuando ad attingere alla la tradizione, alla memoria storica, al sapere che lega la nostra gente al suo futuro. Perchè conoscere il passato aiuterà i nostri giovani nella loro crescita personale. E lo faranno attraverso il teatro perchè, come disse Victor Hugo, ‘Il teatro…anche se non è il paese della realtà…rimane il paese del vero. “Ci sono cuori umani dietro le quinte, cuori umani in sala, cuori umani sul palco’ ”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su