Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Il meetup Canicattì 5 Stelle critica il bilancio redatto dalla giunta. Il testo del comunicato

Il meetup Canicattì 5 Stelle critica il bilancio redatto dalla giunta. Il testo del comunicato

Il Meetup “Canicattì 5 Stelle”, nella persona del portavoce Pietro Amore, ha redatto un comunicato stampa dove viene sottolineato come “Il 13 Gennaio 2017 l’Amministrazione Comunale, la Giunta ed Il Collegio/Organo dei Revisori, ha approvato il Bilancio Previsionale del 2016. Proprio così, ad inizio 2017 si approva un documento di previsione per il 2016”. I cinque stelle parlano di  “Roba da capogiro” e “supposizioni infondate”. Una nota che arriva all’indomani dell’analisi, anche economica, fatta dall’amministrazione Di Ventura dopo sei mesi di amministrazione.

Nel comunicato stampa si spiega quanto segue: Su circa 150 pagine di documento, oltre alle 90 pagine del DUP, non vi è nessuna informazione su quale sia la somma in atto al 31/12/2016 a debito per Anticipazione di Cassa del Tesoriere/Banca, che sappiamo essere al 31/12/2015 pari ad € 7.758.065,13. Dalla lettura a pagina 80 del “Quadro generale riassuntivo”, viene data l’Anticipazione per estinta, quando invece risulta essere aumentata, da notizie che trapelano, a circa € 9.200.000,00 (il Quadro riporta rispetto al saldo iniziale di € 7.758.065,13 , entrate per Anticipazione pari ad € 32.000.000,00 e spese per pagamenti per € 39.758.065,13). Stesso concetto esprime l’Organo dei Revisori a pagine 11 e 12 del loro Verbale; e lo stesso Organo al 13/1/2017 a pagina 7, nulla afferma circa l’esposizione a debito al 31/12/2016, mentre si sofferma sugli importi delle Anticipazioni a Debito dal 2013 al 2015 in continuo crescendo.

Continua la nota: Riteniamo infondate le Previsioni fatte per gli anni 2016/2017/2018, esagerate come era solito fare la precedente Amministrazione, deducendo pertanto che la nuova Amministrazione sta agendo nello stesso modo, illudendo i Cittadini, salvo poi Questi ritrovarsi con un Ente in Disavanzo ed in Debito, e con Servizi alla Comunità e Prospettive non concrete ed irrealizzate.

A pagina 8 del Bilancio di Previsione si riportano i seguenti totali di Entrate per Competenza, tolte le Anticipazioni al Tesoriere, quindi le effettive: anno 2015 € 42.584.133; anno 2016 € 41.958.862; anno 2017€ 43.472.003; anno 2018 € 41.371.021. Orbene nel 2015 a consuntivo hanno realizzato Entrate per € 16.037.703 pari al 38% rispetto al previsto; nel 2013 rispetto al previsto in € 42.093.128 a consuntivo hanno realizzato Entrate per € 21.697.271;
nel 2014 rispetto al previsto in € 38.189.133 a consuntivo hanno realizzato Entrate per € 19.358.730; quindi l’Entrata reale rispetto al previsionale è mediamente pari al 45%.

Ben poco rappresentano le Entrate dei Residui attivi quantificati mediamente in € 6.500.000 circa annui, in media il 23% del Valore Totale di circa € 28 milioni.

Questo – si legge ancora – ci consente di poter tranquillamente affermare che le Previsioni delle Entrate sono infondate e gonfiate rispetto al dato reale. E quindi scordiamoci le spese per servizi sociali (che sono i primi che tagliano), riportate nel Previsionale, e per lo sviluppo economico o investimenti strutturali della Città. Tutte spese di cui non vengono presentati i Progetti ai rispettivi Assessorati Regionali o Ministeri e quindi nessun trasferimento si potrà ricevere. A pagina 45 del Bilancio di Previsione intestato “Utilizzo di Contributi e Trasferimenti da parte di Organismi Comunitari ed Internazionali” vi è riportato zero, nulla per tutti i tre Anni. Quindi dopo sei mesi di Nuova Amministrazione non si delinea nessuna progettazione e tanto meno si otterranno Risorse Finanziarie Europee o Nazionali, nonostante siamo in piena Programmazione Europea 2014-2020. E questa Città non fa parte della Programmazione Nazionale e Regionale denominate “Agenda Urbana” e “Strategia Nazionale Aree Interne”. Al Comune riteniamo non si stanno affatto applicando i Principi dello Statuto Comunale e le Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, in materia di Programmazione, Sviluppo, Sociale e Territorio.

L’analisi del Meetup Canicattì 5 Stelle non si ferma e non mancano degli attacchi all’indirizzo della nuova giunta, infatti si legge: Questa Amministrazione Comunale autoreferenziale, si assicura le spese del Personale Uffici € 7.600.000,00 annue mediamente, che incidono rispetto alle Entrate effettive per il 45% circa. Valore al di sopra del 10% della media Regionale(35%) e ben oltre il 20% della media Nazionale(26%).

Ed è notizia di questi giorni l’iniziativa di stanziare premi a dirigenti e vari uffici amministrativi per circa mezzo milione di euro. COSA GRAVISSIMA!!! Fateci capire, ma cosa e chi stiamo premiando??? State pur certi che in questa vicenda andremo molto a fondo. Ed invitiamo i revisori dei conti a porre la massima attenzione a riguardo.

Come detto in Altri Comunicati da noi pubblicati, l’Amministrazione passata nulla ha programmato e sviluppato per la Città, se non al negativo il debito per Anticipazione in Banca/Tesoreria. Possiamo affermare che lo stesso sta facendo l’Amministrazione di recente insediatasi. Visti i bilanci Previsionali e del Documento Unico di Programmazione per il 2017 e 2018 possiamo dire che trattasi di una documento discorsivo ed in minima parte numerico, tratto da un formulario tipico amministrativo in vendita nelle cartolibrerie, dove di Programmazione non vi è nulla, almeno per quel comunemente si intende con questo vocabolo; alla pagina 10 del DUP Economia e Sviluppo locale, si fanno delle dissertazioni sull’economia dei boschi, dei pascoli, della caccia, della pesca e dell’attività estrattiva…. che se presiede la logica in ciascuno di noi nulla queste hanno a che vedere con l’Economia principalmente agricola del Nostro Territorio.

Sarà per Loro “Tirare a Campare” il Motto ??!! Predisponendo e determinando ulteriore danno per la Città!

Sappiamo che il Comune è in disavanzo dichiarato di € 8.574.000,00 al 31/12/2015, e per risanare questo disavanzo hanno previsto che possano concorrere Entrate dette genericamente “contributi per permessi di costruire e sanzioni” (sembra che ci godano a far pagare sanzioni ai cittadini che già sono esausti), per € 740.505,47 nel 2016 (ma li hanno realizzati ? o no??), per € 850.000,00 nel 2017, per € 692.646,34 nel 2018, come riportato a pagina 13 nel Verbale del Collegio dei Revisori. Non viene totalmente spiegato, è oscuro, da quali attività precisamente possano provenire queste somme, e se vi sarà certezza o semplice infondata appostazione. Inspiegato il motivo e la finalità per cui nel 2017 dovranno assumere un Mutuo di € 720.000,00 per spese generiche di investimento, di cui non ci è dato comprendere la finalità e se saranno congrue o eccessive tali Spese.

Una per tutte ? … Come si può parlare di fondatezza, dinanzi ad un Bilancio a Consuntivo del 2015 al Titolo 4 Entrate in conto Capitale riporta Competenza per € 4.073.132,00, Previsioni di Cassa € 3.413.275,79 ed effettive incassate riscosse € 1.139.059,69; e nel Previsionale 2016/17/18 riprendono le previsioni del 2015 non tengono conto dell’effettivo incassato, e continuano ad esprimere per il 2016 previsioni di cassa per € 4.874.856,61 (ed al 13/1/2017 sapranno certamente quanto incassato) e prevedono Entrate per il 2017 € 5.645.026,51 e per il 2018 € 4.555.501,98.
Saranno dei Maghi e quel che toccano diventa Oro ???!!!!

SENZA PROSPETTIVE PER LA CITTA’ E CON IL DISORDINE FINANZIARIO ED AMMINISTRATIVO IN ATTO, E’ INAMMISSIBILE ESIGERE TASSE ED IMPOSTE AI CITTADINI ED IMPRESE NELLA MISURA MASSIMA, VEDI TOSAP ED IMU AL 10,6 PER MILLE (QUANDO IL MINIMO E’ IL 4,6).

VERREBBE DA DIRE: MANDIAMOLI A CASA TUTTI PER MANIFESTA INCAPACITA’ E PERSEVERANZA DI AZIONI FRA LA PRECEDENTE E LA NUOVA AMMINISTRAZIONE! SIAMO CURIOSI DI CAPIRE ADESSO COME SI POTRA’ APPROVARE TUTTO CIO’ IN CONSIGLIO COMUNALE.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su