Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Campobello di Licata > Campobello di Licata. Sciopero dei netturbini? Picone: noi in regola con i pagamenti

Campobello di Licata. Sciopero dei netturbini? Picone: noi in regola con i pagamenti

Il sindaco di Campobello, Gianni Picone,  in merito alla “Proclamazione sciopero per il 27 gennaio 2017 e successivi 9 giorni”, risponde alla nota della società d’Ambito Dedalo Ambiente AG3 spa in liquidazione. Picone “rappresenta che questo Ente è in regola con i pagamenti del servizio di igiene urbana fino al mese di dicembre 2016 (valuta 26 gennaio 2017) comprensivi dello stipendio mensile, dello straordinario e della tredicesima. Per il mese di gennaio 2017, la stessa Dedalo ambiente non ha trasmesso la spesa sostenuta del personale comprensivo dello straordinario da corrispondere, nonostante, che il conteggio delle ore espletate dal personale, comprensivo delle ore ordinare e straordinarie rilevato dallo scrivente ufficio, fosse stato trasmesso alla stessa Dedalo.

Appare evidente – aggiunge Picone –  che le problematiche rilevate non possono essere attribuite al Comune di Campobello di Licata, ma alla pregressa gestione della stessa società Dedalo. Pertanto, pur riconoscendo legittimo l’istituto della sciopero, se necessario, appare infondato che il comune di Campobello di Licata debba subire delle giornate di sciopero per un periodo cosi immotivatamente lungo”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su