Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Delia. Amministrazione dona un computer ai bambini dell’Istituto S. Antonio

Delia. Amministrazione dona un computer ai bambini dell’Istituto S. Antonio

Il Comune di Delia ha donato un personal computer per i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia dell’Istituto S. Antonio di Delia.

Come spiegato dal sindaco Gianfilippo Bancheri, “Mesi addietro siamo venuti a conoscenza del fatto che presso l’Istituto Sant’ Antonio delle Suore Francescane del Signore non era presente neanche un computer. Oggi abbiamo posto rimedio a questa inaccettabile lacuna donando un pc che permetterà di educare e far crescere i bambini utilizzando questo strumento tecnologico divenuto ormai indispensabile”.

Suor Merlita, rappresentante legale dell’Istituto ha detto che “È la prima volta che l’asilo può utilizzare una postazione informatica per le attività didattiche e ringrazio l’amministrazione comunale per l’interessamento. L’asilo – ha aggiunto – ora dispone di una postazione informatica con la quale potremo migliorare la didattica dei bambini”.
Alla consegna erano presenti i bambini, il sindaco Gianfilippo Bancheri, Suor Merlita, suor Chiara e gli assessori Piera Alaimo e Antonio Gallo.

Parole di elogio e ringraziamento sono state pronunciate anche da parte di suor Chiara, la più anziana dell’Istituto.
Bancheri ha poi aggiunto: “Nell’accogliere la richiesta di suor Merlita, abbiamo colmato un piccolo vuoto accorciando così la forbice del digital divide nel nostro territorio. Tutti devono avere l’opportunità di utilizzare un mezzo informatico così importante. Soprattutto in ambito scolastico. Purtroppo ancora non tutte le famiglie possono permettersi l’acquisto di un pc. E d’altra parte, oggi, è impensabile fare didattica senza l’aiuto di un pc. Un mezzo tecnologico questo che stimola nei bambini curiosità e capacità di apprendimento accrescendo le loro potenziali abilità. Oggi siamo quindi più che soddisfatti di essere stati protagonisti di questo evento”.

Chiusura per l’assessore Aliamo secondo cui “A noi interessa la crescita dei bimbi della scuola che frequentano l’asilo. Grazie a questo pc i responsabili della didattica potranno impostare dei percorsi di apprendimento nuovi e più creativi. I piccoli alunni avranno così la possibilità di una prima familiarizzazione e sperimentazione del mezzo tecnologico e del suo utilizzo” .

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su