Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento. “Carica delle 104”. Sequestro di beni da 2 milioni e mezzo per Daniele Rampello

Agrigento. “Carica delle 104”. Sequestro di beni da 2 milioni e mezzo per Daniele Rampello

arresto-rampelloMaxi-sequestro di beni ai danni del “baby pensionato” di Raffadali Daniele Rampello, 48 anni, ritenuto uno dei due capi della banda che avrebbe prodotto falsi invalidi per poter usufruire dei benefici della legge 104. Il sequestro ammonta a due milioni e mezzo di euro tra immobili, vetture, terreni, titoli, soldi rapporti finanziari e impianti di produzione di energia rinnovabile di proprietà o nella disponibilità proprio di Rampello. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Agrigento – sezione misure di prevenzione – su proposta del questore Mario Finocchiaro, ed è stato eseguito dal personale della sezione anti-crimine della Questura guidata da Giovanni Giudice.

Rampello è considerato uno dei personaggi chiave dell’inchiesta “La carica delle 104”, anzi è considerato l’ideatore e l’organizzatore di un ampio sistema di corruzione. conferenza-questuraSecondo le ricostruzioni, avrebbe fatto da procacciatore di clienti sul territorio coordinando poi tutto il resto. I falsi malati avrebbero pagato per ottenere lo status di invalido che prevede la pensione ma anche dei trasferimenti per i soggetti in questione o per i familiari.

Scrive appunto la Questura che “Uno dei dominus di tale sistema viene considerato proprio Rampello che fungeva da ‘trait d’union’ fra medici ed impiegati infedeli da un lato e beneficiari della complessa, presunta, struttura criminale dall’altro. Gli esiti delle indagini avevano convinto il Gip del tribunale di Agrigento ad emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Rampello” il cui nome figura anche nel secondo filone che ha messo sotto inchiesta ben 252 persone.

Scrive ancora la Questura: “Grazie alla lucrosa attività, che tra le altre cose prevedeva forme di pagamento esclusivamentwe in contanti, Rampello era riuscito a costruirsi un vero e proprio impero economico”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su