Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Amministrative. Movimento FARE!: “Pronti a governare le città”

Amministrative. Movimento FARE!: “Pronti a governare le città”

sottile denisLe elezioni amministrative si avvicinano e poco fa il coordinatore regionale del Movimento FARE!, Denis Sottile, ha emanato una nota stampa in cui afferma in maniera netta e forte che “Siamo pronti a governare le cità”.

Scrive Sottile: “La presenza dei scorsi giorni del segretario nazionale Flavio Tosi in Sicilia testimonia l’attenzione che il Movimento FARE! ha per la Sicilia ed i siciliani.

Stiamo impegnandoci per spiegare ai cittadini la validità del nostro progetto politico che rappresenta l’unico vera proposta di cambiamento e di liberazione da tutti quegli schieramenti politici che, ancora oggi, continuano nelle vecchie logiche clientelari del baratto per tenere vincolati gli elettori fino alla prossime elezioni, per poi, subito dopo il voto, scomparire.

Ci proponiamo come movimento politico di centrodestra, determinato, pragmatico, non demagogico e di buon senso, aperto a tutti coloro che ci stanno a cambiare realmente le cose e fare una politica al servizio delle persone.

Ci stiamo organizzando nei Comuni che andranno al voto e la visita di Tosi a Favara e Canicattì è stata propedeutica alla formazione di nostre liste, composte da persone oneste e competenti che vogliamo portare all’interno dei consigli comunali per una moderna ed efficiente amministrazione delle città improntata alla massima moralità e trasparenza. Sappiamo le difficoltà economiche in cui versano i Comuni agrigentini e non solo ma non abbiamo paura di assumerci le nostre responsabilità e andare se possibile al governo delle città.

Abbiamo un programma preciso per la Sicilia, che ha i suoi punti cardine nella viabilità, nel turismo e nell’agricoltura e che prevede una serie di misure ‘speciali’ per rendere attrattiva la Sicilia alle agli investimenti stranieri (e non solo).

Vogliamo creare le condizioni affinché i nostri figli abbiano un futuro nella nostra isola e non siano costretti ad emigrare per responsabilità di quella politica che ha governato fino ad oggi e che ha fallito clamorosamente.”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su