Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata. Continuano le difficoltà economiche del Comune. Le parole del sindaco Cambiano

Licata. Continuano le difficoltà economiche del Comune. Le parole del sindaco Cambiano

cambianoIl sindaco di Licata, Angelo Cambiano, interviene sulle difficoltà economiche del Comune agrigentino annunciando che “La certificazione della verifica del rispetto del Patto di Stabilità interno dell’Ente, sottoscritto in data odierna e certificato dai Revisori dei Conti, presenta una differenza tra saldo finanziario e obiettivo annuale pari a meno 2 milioni 796 mila euro. 

Loading...

La difficoltà finanziaria dell’Ente – spiega in maniera obiettiva e onesta il sindaco – permane, così come il senso di responsabilità assunto subito dopo le elezioni. Siamo consapevoli che la strada è tortuosa e che a poco è servito l’impegno dell’amministrazione,  la rinuncia alla nomina dei dirigenti, la disdetta dei canoni per gli immobili in locazione, le direttive per la riduzione della spesa sociale, e ogni altro atto finalizzato a ridurre la spesa. Non nascondiamo le difficoltà nemmeno in questa occasione, consapevoli di doverle affrontare con determinazione, con l’obiettivo di restituire ai licatesi una città sempre migliore e della quale andare orgogliosi.

La difficile situazione economico-finanziaria dell’Ente – chiarische ancora Cambiano –  era stata già delineata dalle risultanze  del riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi all’1/1/2015 , fatto dai responsabili dei vari dipartimenti comunali, ed approvato dalla Giunta Municipale, dal quale era emerso un disavanzo di 19.509.116,59 euro che l’Ente dovrà recuperare, in più esercizi finanziari, con le modalità espressamente previste dalla norma che disciplina la materia.

È sicuramente un risultato negativo – conclude – che ci impegnerà ancora di più con un monitoraggio costante nella riduzione della spesa, nella lotta all’evasione dei tributi comunali, e con l’assunzione di ogni decisione atta ad affrontare e risolvere la grave situazione delle casse comunali”.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su