Tu sei qui
Home > Attualità > Presto risolti i problemi sul viadotto Petrulla e sulla SS626, la soddisfazione di Giuseppe Lauricella

Presto risolti i problemi sul viadotto Petrulla e sulla SS626, la soddisfazione di Giuseppe Lauricella

lauricella giuseppe“Dal viadotto Petrulla alla SS 626 Licata – Torrente Braemi: due problemi che saranno risolti, anche per il nostro impegno e la nostra silenziosa ostinazione”. Esordisce così il deputato alla Camera Giuseppe Lauricella, in forza al Partito Democratico, che, alla luce di un’ormai prossima sistemazione delle strade in questione, ricorda quanto fatto per sostenere queste due cause.

Loading...

“L’8 luglio 2014, esattamente il giorno dopo il crollo del viadotto Petrulla, intervenni alla Camera per porre all’attenzione nazionale l’evento che avrebbe determinato l’interruzione dei collegamenti del territorio Ravanusa-Licata-Canicattì 

http://www.facebook.com/giuseppe.lauricella.75/posts/892961984052109

Non mi fermai certo lì. Mi misi in contatto con la direzione regionale dell’Anas per capire quando, come e se il problema sarebbe stato risolto. Si trattava di un’emergenza, atteso che quel crollo e la conseguente interruzione della viabilità avrebbe significato un danno sociale ed economico per quei territori. La direzione dell’Anas mi diede rassicurazioni sull’impegno e sulla consapevolezza della serietà del problema. Si sarebbe dovuto aspettare – dopo il necessario sequestro penale – il dissequestro per procedere alla gara d’appalto e alla esecuzione delle opere. Cosa che è avvenuta. Tra parentesi, vorrei far rilevare che dalla conversazione con la direzione regionale dell’Anas non mi fu evidenziato che ci fosse qualcun altro che se ne stesse occupando, nonostante i proclami e le millanterie. Nel settembre 2014, avevo, perfino, presentato due emendamenti al dl ‘sblocca-Italia’ per intervenire in ordine al viadotto Petrulla e alla strada statale che unisce la 626 e la 190, rispettivamente nelle province di Agrigento e di Caltanissetta. Non si poterono, in quel contesto, prevedere delle risorse finanziarie. Certo è che non ho mollato ed ho continuato a chiedere l’intervento per le necessarie opere. Oggi possiamo ritenerci soddisfatti perché tutto è andato nel migliore dei modi e in tempi brevi, se paragonati con altre opere infinite. Entro fine anno, anzi entro l’8 ottobre, come affermato dal direttore generale Anas Sicilia Emilio Mucilli, il viadotto Petrulla sarà ripristinato.

In questi anni un altro intervento che abbiamo sempre ritenuto importante per il territorio a cavallo tra le province di Agrigento e Caltanissetta è il completamento di quei pochi chilometri della SS 626 Dir Licata – Torrente Braemi, tra la contrada ‘Cipolla’ e la S.S.V. Caltanissetta-Gela. Un’arteria importante per quella zona – che unisce la ss 626 e la ss 190, rispettivamente nelle province di Agrigento e di Caltanissetta – che semplificherebbe la viabilità e, dunque, i collegamenti. Nel 2014 vi è stato il bando di gara e il 9 marzo 2016 l’appalto è stato aggiudicato. Finalmente. Speriamo che tutto procederà per il meglio e senza ostacoli né problemi in modo da poter vedere un’altra opera ultimata è disponibile per i cittadini. Insomma, abbiamo lavorato e continuiamo a farlo senza proclami, ma con l’impegno di chi guarda ai fatti ed ha un solo scopo: l’interesse della collettività”

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su