Tu sei qui
Home > Attualità > Si aggrava la posizione di Veronica Panarello, accusata dell’omicidio del figlio Loris Stival

Si aggrava la posizione di Veronica Panarello, accusata dell’omicidio del figlio Loris Stival

>>>ANSA/BIMBO UCCISO: DUBBI SUL RACCONTO DELLA MADRE DI LORISSi aggrava la posizione di Veronica Panarello, accusata dell’omicidio del figlio Loris Stival, a Santa Croce Camerina. Nel corso dell’udienza di stamane davanti al Gup di Ragusa, che deve decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio, la procura ha contestato alla donna, che risponde di omicidio volontario aggravato e di occultamento di cadavere, anche la premeditazione. Il piccolo, di appena otto anni sarebbe stato strangolato con delle fascette di plastica, il 29 novembre del 2014. L’imputata è presente in aula, così come suo marito, Davide Stival, che si è costituito parte civile nel procedimento.
L’aggravante è stata depositata al gup a Palazzo di giustizia. La contestazione è stata mossa dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Marco Rota. Il difensore della donna, Francesco Villardita, dal canto suo ha formalizzato la richiesta di perizia psichiatrica per la mamma di Loris.

“Credo che Veronica non abbia ucciso Loris, sono superconvinta che non abbia assassinato suo figlio”. Lo ha detto Antonella Stival, zia dell’imputata, sottolineando che la sua è una “vicinanza come un atto dovuto oltre ogni ragionevole dubbio”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su