- Advertisement -spot_img
HomescienceSoluzioni nel campo dell'istruzione superiore e delle scienze incluse nella legge sull'assistenza...

Soluzioni nel campo dell’istruzione superiore e delle scienze incluse nella legge sull’assistenza ai cittadini ucraini – Ministero dell’istruzione e della scienza

- Advertisement -spot_img

1 – Ammissione agli studi e studi di proseguimento – Norme specifiche per lo svolgimento degli atenei (art. 45, art. 93 e art. 96 della legge)

La legge offre soluzioni che consentono alle università di definire regole specifiche per la loro organizzazione e funzionamento In considerazione della necessità di consentire lo studio degli studi condotti da persone che sono state costrette a lasciare il Paese a causa delle ostilità sul territorio dell’Ucraina:

  1. Consentire alle università polacche di registrarsi sulla base di un provvedimento speciale (articolo 45) – ai fini della formazione continua – cittadini polacchi e cittadini ucraini che alla data del 24 febbraio 2022 sono studenti presso un’università operante in Ucraina, anche in uno status speciale, cioè, quando non hanno documenti che confermano la loro istruzione fino ad ora. Il regolamento prevede che i periodi di studio adeguati per tali persone possano essere individuati verificando i risultati di apprendimento raggiunti. A tal fine, è necessario presentare una dichiarazione secondo cui il 24 febbraio 2022 il richiedente l’ammissione agli studi ha studiato in un determinato anno di studio in un determinato campo di studio e livello di studio presso un’università operante in Ucraina e non disporre di documenti attestanti periodi di studio, superamento esami, crediti o formazione professionale, rilasciati da questo Ateneo. Successivamente, l’università presso la quale lo studente presenta domanda di ammissione verifica i risultati di apprendimento raggiunti. Le regole per lo svolgimento di tale verifica sono stabilite dall’università in autonomia e Si tratta di norme speciali, separate da quelle che sarebbero state in vigore negli statuti delle università prima del 24 febbraio 2022. Qualora si riscontrino differenze nel percorso formativo o nei risultati di apprendimento, l’università potrà obbligare lo studente ad integrarle, tra l’altro, sostenendo determinati esami o completando corsi di formazione professionale.
  2. Possibilità per le Università di apportare modifiche alle decisioni di immatricolazione già approvate nell’a.a. /anno scolastico 2023 – questo consentirà alle università di regolamentare la questione dell’ammissione agli studi in relazione allo status delle persone che lasciano il territorio dell’Ucraina. Le modifiche possono consistere, ad esempio, nell’abbassamento delle soglie di punteggio per i risultati dell’esame di maturità per l’accesso agli studi presso un determinato Ateneo.
  3. La possibilità di apportare modifiche al regolamento di studio entro il 30 settembre 2022 nella misura necessaria per l’ammissione di soggetti che alla data del 24 febbraio 2022 erano studenti presso un’università operante in Ucraina – fatta salva l’applicazione di alcune disposizioni della legge di luglio 20, 2018. – Legge sull’Istruzione Superiore e la Scienza. In caso di tali modifiche, non è necessario rispettare il termine per la loro adozione almeno 5 mesi prima dell’inizio dell’anno accademico e la loro entrata in vigore all’inizio dell’anno accademico. Ciò consentirà alle università di specificare o modificare la procedura di ammissione stabilita, tramite trasferimento, per tenere conto dello status di persone che alla data del 24 febbraio 2022 erano studenti di un’università operante in Ucraina. Inoltre, il termine per concordare il regolamento con il governo studentesco in questo caso è di 5 giorni lavorativi e, in mancanza di tale accordo, il regolamento entra in vigore sulla base di un’altra delibera del Senato adottata a maggioranza semplice dei voti. della sua composizione giuridica. .
  4. Il Rettore dell’Ateneo potrà modificare l’organizzazione dell’a.a. 2021/2022 prevista, tra l’altro, dallo Statuto di Ateneo. cambio date degli appelli d’esame del secondo semestre dell’anno accademico in corso per tutti o parte dei gruppi di studenti dell’Ateneo;
  5. Nell’anno accademico 2021/2022 sarà inoltre possibile svolgere lezioni presso l’università per studenti a tempo pieno e part-time nella misura necessaria a consentire agli studenti che alla data del 24 febbraio 2022 erano studenti di università operanti in Ucraina.
  6. È stata apportata una modifica alla disposizione per la conferma delle università polacche di completare gli studi a un certo livello per persone senza diploma (articolo 93 della legge). Tale soluzione sarà estesa ai cittadini polacchi che sono entrati nel territorio della Repubblica di Polonia direttamente dal territorio dell’Ucraina nel periodo dal 24 febbraio 2022 alla data indicata nei regolamenti emanati dall’art. 2 Clausola 3 della legge Sull’aiuto ai cittadini ucraini in relazione a un conflitto armato nel territorio di quel paese e cittadini ucraini residenti nel territorio della Repubblica di Polonia, il cui soggiorno nel territorio della Repubblica di Polonia è legale sulla base dell’articolo 2 Clausola 1 sopra la legge. Di conseguenza, le persone prive di diploma potranno confermare la laurea ad un certo livello attraverso una procedura condotta da un’università autorizzata.
READ  NIL organizza corsi di lingua per medici polacchi e ucraini - Puls Medycyny
READ  Tornerà l'apprendimento a distanza a Przemyśl? Confermata la risposta del consiglio comunale

Queste soluzioni garantiranno la possibilità di un regolare adeguamento dei regolamenti all’interno dell’università alla situazione relativa alle conseguenze della guerra in Ucraina, in particolare consentiranno di apportare modifiche per facilitare l’ammissione degli studenti delle università ucraine alle università polacche e per adattare l’organizzazione delle classi alla situazione rilevante. Gli istituti di istruzione superiore possono, con garantita indipendenza, in base alle disposizioni previste, apportare modifiche statutarie, fornendo soluzioni specifiche, anche se incompatibili con quelle vigenti.

2. Tasse universitarie

Gli studenti cittadini ucraini nelle università pubbliche coperte dalla legge non saranno addebitati per l’istruzione a tempo pieno in polacco..

Secondo l’art. 2 La clausola 4 della legge speciale di un cittadino ucraino oggetto della presente legge è considerata una persona che gode di protezione temporanea nella Repubblica di Polonia ai sensi dell’art. 106 sec. 1 della legge 13 giugno 2003. Sulla concessione della protezione agli stranieri nel territorio della Repubblica di Polonia. Nessuna tassa di iscrizione agli studi a tempo pieno in lingua polacca di uno straniero che beneficia dei risultati della protezione temporanea di cui all’art. 324 secondi punto 2 4 della legge 20 luglio 2018 – Diritto dell’istruzione superiore e della scienza. Ciò include il periodo per il quale ai cittadini ucraini viene concessa protezione temporanea

2.1. Tasse universitarie per cittadini polacchi – studenti di medicina delle università operanti in Ucraina (articolo 41 della legge)

Cittadini polacchi che il 24 febbraio 2022 erano studenti di un’università operante in Ucraina nei settori della medicina, medicina, odontoiatria, infermieristica, ostetricia, analisi medica, farmacia, fisioterapia ed emergenza medica, e che sono stati accettati da un’università polacca per studiare nel campo corrispondente ai propri studi, saranno addebitati i servizi educativi relativi a studi o studi esterni in lingua straniera per un importo non superiore all’importo documentato dallo studente fino a quel momento che ha pagato per questi studi nelle università dell’Ucraina.

READ  Tornerà l'apprendimento a distanza a Przemyśl? Confermata la risposta del consiglio comunale
READ  Un catalizzatore completamente nuovo ed economico che accelera la produzione di ossigeno dall'acqua

Nell’anno accademico 2021/2022, se queste persone hanno già pagato le tasse nel secondo semestre di quest’anno presso un’università operante in Ucraina prima del 24 febbraio 2022, non verranno addebitate tasse per studi o studi part-time in un linguaggio.

Su richiesta dell’Ateneo che non ha riscosso le suddette tasse, o l’imposizione di dette tasse in misura inferiore all’importo delle tasse per tali servizi determinato dall’Ateneo, e che sono presentate in date determinate al Ministro vigilante di un particolare università – pagamento per un periodo complessivo non superiore a 12 semestri. Non è dovuto il rimborso del periodo di ferie concesso allo studente, di cui all’art. 85 sec. Il primo punto 3 della legge 20 luglio 2018 – Diritto dell’istruzione superiore e della scienza. Pertanto, il periodo di tale congedo non è compreso nel periodo di rimborso totale.

3- Benefici agli studenti e prestiti agli studenti (articolo 41 della legge)

I cittadini ucraini soggetti alla legge potranno richiedere una sovvenzione sociale (articolo 86 (1) (1) della legge sull’istruzione superiore e la scienza) e un prestito studentesco (articolo 98 (1) della legge Diritto dell’istruzione superiore e della scienza), mentre la domanda per tali prestazioni sarà presentata sulla base della dichiarazione della situazione familiare e finanziaria allegata alla domanda.

I cittadini ucraini soggetti alla legge speciale hanno anche diritto a richiedere la borsa di studio del rettore, la borsa di studio per disabili e l’indennità secondo le regole generali applicabili nella legge sull’istruzione superiore e sulle scienze degli studi esteri, con la riserva che : Il numero massimo delle indennità sarà aumentato (articolo 92, paragrafo 2, della legge Diritto dell’istruzione superiore e della scienza) che può essere concesso dall’università.

READ  Annuncio del secondo concorso per il Virtual Research Institute! - Ministero dell'Istruzione e della Scienza

4. Continuità del lavoro – Art. 46-49 della legge

Un cittadino polacco o ucraino che è entrato legalmente in Polonia a partire dal 24 febbraio 2022 direttamente dall’Ucraina e dichiara che il 24 febbraio 2022 ha lavorato come insegnante accademico in un’università in Ucraina e ha il titolo professionale, il titolo accademico e la laurea richiesti in questo disciplina o titolo di professore e relativi titoli per la posizione specifica, può essere assunto presso l’Ateneo come docente accademico senza svolgimento del concorso di cui all’art. 119 commi. 1 della legge – Diritto dell’istruzione superiore e della scienza.

Un cittadino polacco o ucraino che è entrato legalmente in Polonia a partire dal 24 febbraio 2022 direttamente dall’Ucraina e dichiara che il 24 febbraio 2022 ha lavorato come ricercatore e ha il titolo professionale, il titolo accademico, la laurea in arte o il titolo di professore appropriati Le qualifiche rilevanti per la posizione possono essere impiegate in:

  1. Unità di ricerca e altre unità organizzative dell’Accademia polacca delle scienze
  2. Istituto di ricerca
  3. Centrum Łukasiewicz o un istituto operante all’interno della rete di ricerca Łukasiewicz che è un istituto senza concorrenza (rispettivamente articolo 91, paragrafo 5, della legge dell’Accademia polacca delle scienze, articolo 43, paragrafo 6, della legge) A proposito di istituti di ricerca, arte. 50 secondi. 1 della legge Informazioni sulla rete di ricerca Łukasiewicz).
READ  Geni che aumentano il rischio di infarto. nuova scoperta

Si precisa che, secondo la normativa già vigente (art. 116, comma 4, della L Diritto dell’istruzione superiore e della scienza) Ai fini dell’assunzione di un docente accademico, l’Università può stabilire nei propri statuti diversi da quelli previsti dall’articolo 116 comma 1 della legge sull’istruzione superiore e sulle scienze, gli incarichi dei docenti accademici ei requisiti di qualificazione per il loro impiego.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Stay Connected
16,985FansLike
2,458FollowersFollow
61,453SubscribersSubscribe
Must Read
- Advertisement -spot_img
Related News
- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here