Rocce misteriose su Marte. Nessuno sa da dove provenissero

Gli scienziati stanno attualmente esaminando le rocce grandi, insolite e misteriose che hanno trovato sul Pianeta Rosso. Migliaia di oggetti sono stati rilevati dal rover Perseverance, che monitora il cratere Jezero su Marte dal 2021.

Queste sono rocce molto insolite Stiamo cercando di capire cosa sta succedendo, stiamo parlando di migliaia di rocce bianche “sparse stranamente sulla superficie di Marte”, dice Candace Bedford della Purdue University e membro del team scientifico della missione Mars 2020, citato da Space.com. Perseverance ha recentemente fornito agli scienziati più di 4.000 immagini. Rocce chiare: ognuna ha le dimensioni di piccole pietre.

Alcune delle rocce mostrate nelle immagini, che gli scienziati chiamano “floater”, sono lisce e presentano crateri sulla superficie. Tuttavia, altri sembrano una combinazione di molti strati di materiali diversi. Le ricerche condotte finora mostrano che i corpi galleggianti sono disidratati e mancano anche di minerali, tra cui ferro, calcio, sodio e magnesio.

Migliaia di rocce bianche sulla superficie di Marte

Lo sottolinea il team di scienziati Particolarmente interessato all'origine delle rocce scoperte Nel cratere Jezero. Questo perché ulteriori ricerche con la partecipazione di “nuotatori” potrebbero aiutare gli scienziati ad acquisire preziose conoscenze sul passato del Pianeta Rosso. Ciò significa anche che il team potrà determinare esattamente quando l’isola di Jezero, ora un’area asciutta su Marte, è stata sommersa.

Il resto dell'articolo è sotto il video

Anche se gli scienziati attualmente non hanno idea da dove provengano le migliaia di rocce bianche nella loro zona, suggeriscono che gli “oggetti galleggianti” siano stati “riscaldati e rimodellati dagli impatti di lava o asteroidi altrove su Marte” in passato. Successivamente gli oggetti dovevano essere gettati sul fondo della fossa, osserva Bedford. Indipendentemente dal processo esatto, la scienziata e il suo team sospettano che la comparsa delle rocce bianche sia avvenuta “relativamente di recente, tenendo conto della storia geologica del cratere Jezero”.

READ  Pokemon Scarlett e Violet arriveranno su Switch entro la fine dell'anno

Candace Bedford aggiunge che il rover Perseverance ha iniziato un'altra missione questa primavera. Il suo obiettivo è raggiungere il bordo del suddetto cratere per riprendere con telecamere a lungo raggio una parte maggiore delle rocce bianche sparse attorno a Jezero. Tuttavia, le rocce misteriose non sono l’unica ragione per cui gli scienziati continuano la loro missione su Marte. Vogliono arrivare più lontano, verso luoghi che credono esistano “Geologia unica e mai scoperta prima sul fondo del cratere.”. Ciò include, tra le altre cose: le rocce che si sono formate prima del cratere, che potrebbero contenere registrazioni sulla composizione della crosta e del clima di Marte. Forse rocce da scoprire Contengono prove di biofirme, cioè tracce di vita.

Norbert Garbarek, giornalista di Wirtualna Polska

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto