Protesta degli studenti dell’Università di Varsavia e dell’Università Jagellonica. Hanno iniziato l’occupazione

studenti Università di Varsavia IO Università Jagellonica Venerdì sera hanno iniziato una protesta volta a costringere le autorità universitarie a condannare chiaramente l’operazione militare condotta da Israele nella Striscia di Gaza.

Gli studenti di Varsavia vogliono condannare le azioni di Israele

I partecipanti alla protesta a Varsavia hanno montato delle tende… Parco AutonomoSi trova proprio accanto al campus dell’Università di Varsavia. Ci sono circa 40 persone accampate lì. L’annuncio dell’organizzazione dell’evento è stato pubblicato sui social media, dove gli studenti sono stati incoraggiati ad aderire alla loro iniziativa.

Gli studenti lo chiedono innanzitutto alle autorità universitarie – Condanna pubblica, ferma e franca dell’attacco israeliano alla Striscia di Gaza L’occupazione della Palestina, la cessazione della cooperazione con istituzioni accademiche, organizzazioni e aziende israeliane e il loro boicottaggio fino alla fine del conflitto e la fornitura di informazioni su entità di questo tipo con cui collabora l’Università di Varsavia.

I partecipanti alla protesta hanno sottolineato che non si trattava di antisemitismo e di essere contrari a qualsiasi forma di discriminazione, compresa l’islamofobia. Uno degli studenti Ha paragonato la situazione nella Striscia di Gaza a Varsavia, che fu occupata dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

– Ricordi le foto di come appariva Varsavia dopo la Rivolta di Varsavia, e immagini simili arrivano ora da Gaza – ha detto.

I manifestanti della capitale hanno annunciato di essere aperti alle trattative con il loro presidente, e la sua reazione determinerà la durata della loro permanenza nell’area del Parco Autonomiya. – Protesteremo finché alcune delle nostre richieste non saranno soddisfatte – ha dichiarato uno degli studenti.

READ  Esperto: la difesa aerea dell'Ucraina dalla Polonia significa unirsi al conflitto

L’Università Jagellonica si unisce all’ondata di proteste

Contemporaneamente agli studenti della UW, Anche i loro colleghi di Cracovia hanno iniziato una protesta. Hanno presentato le loro richieste identiche a quelle annunciate dagli organizzatori della manifestazione di Varsavia. In precedenza avevano inviato una lettera al rettore dell’università firmata da tremila persone.

“Noi, studenti dell’Università Jagellonica, abbiamo preso una stanza nell’edificio Collegio PrussianoPerché non siamo d’accordo con l’inerzia della Lega riguardo ai crimini commessi da Israele”.

I partecipanti al sit-in di Cracovia hanno indicato che la loro iniziativa era “Parte della rivolta studentesca globale”.

Gli studenti protestano in tutto il mondo

Manifestazioni studentesche contro le azioni israeliane nella Striscia di Gaza si stanno svolgendo in molti paesi, tra cui: In Belgio, Svizzera, Gran Bretagna e Paesi Bassi. Alcuni di loro hanno già ottenuto i primi successi. autorità Trinity College di Dublino In precedenza aveva annunciato la rottura dei rapporti con enti accademici e aziende israeliane. Hanno condannato gli attacchi di Hamas e la risposta delle forze israeliane.

Tuttavia, si sono rivelati meno favorevoli alle proteste università americane. Alla fine di aprile, gli amministratori della Columbia University hanno avviato il processo di sospensione degli studenti che avevano partecipato ai sit-in filo-palestinesi. Il governatore del Texas Greg Abbott ha ordinato di mettere a tacere la manifestazione locale.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto