Papa Francesco: L'Ucraina deve avere il coraggio di alzare bandiera bianca

Il Papa ha fatto riferimento alla questione della guerra in Ucraina. «Quando si vede che le cose non vanno bene bisogna avere il coraggio di alzare bandiera bianca», ha detto Francesco nell'anteprima dell'intervista, prevista per il 20 marzo. Il portavoce vaticano aveva già commentato queste parole e spiegato che il Papa intendeva qualcosa di diverso da quanto risultava dalla sua affermazione.

Papa Francesco Ha detto che l'Ucraina dovrebbe mostrare il coraggio della “bandiera bianca”. – Quando vedi che sei sconfitto e che le cose non vanno bene, Bisogna avere il coraggio di negoziare – ha detto il Papa in un'intervista alla RSI svizzera.

Il capo della Chiesa ne ha parlato il mese scorso in un'intervista registrata dalla Radiodiffusione pubblica svizzera. Ora che l'annuncio è stato dato, A La conversazione completa sarà trasmessa il 20 marzo.

Papa Francesco: Non siate timidi nel negoziare

Come ha aggiunto Francesco, i colloqui devono svolgersi con l’aiuto delle grandi potenze. Secondo lui dobbiamo trovare un paese che possa fungere da mediatore in questa situazione. in questo contesto Ha menzionato la Turchia, che in precedenza aveva presentato una proposta in questo senso.

– È un caso vergognoso, ma d'altronde quante saranno le vittime? Negoziare in anticipo, Cerca un paese per mediare. (…) Il Papa ha detto: Non vergognatevi di negoziare prima che le cose peggiorino.

Vedi: Dimissioni di mons. Dziuba dopo lo scandalo. Riceverà una pensione generosa. “Una parodia della giustizia”

Lo ha sottolineato la Reuters Forse per la prima voltaQuando Francesco ha usato termini come “bandiera bianca” e “sconfitto” in un discorso sulla guerra in Ucraina, anche se in passato aveva parlato della necessità di negoziati.

READ  Israele risponderà all’attacco iraniano: agiremo in modo appropriato e ragionevole. Fine della discussione

Il portavoce vaticano Matteo Bruni ha già spiegato le parole del Papa. Lo ha spiegato Franciszek ha ripreso il termine “bandiera bianca” del conduttore e di intelligence e se ne servì “per segnalare la cessazione delle ostilità e la tregua raggiunta attraverso coraggiosi negoziati”.

Per saperne di più

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime novità?

Siamo nell'app per il tuo telefono. Controllaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto