Marte sarà colpito dai detriti di un asteroide. La missione cometa della NASA

La NASA ha completato la missione nel settembre 2022 FrecciaChe l’agenzia sta preparando da anni. Ha coinvolto un veicolo spaziale che si è schiantato sulla superficie dell'asteroide Demorphos (una luna più grande chiamata Didymos). Sono stati creati durante la collisione Molti frammenti e col tempo entreranno in collisione con la superficie di uno dei pianeti Sistema solare.

Questo pianeta è Marte, la cui superficie contiene numerosi crateri da impatto. Gli scienziati hanno utilizzato il telescopio spaziale Hubble per individuare i frammenti selezionati creati dopo la missione DART. La sua dimensione è di diversi metri.

Si scopre che Alcuni di loro potrebbero colpire Marte. Anche se ciò dovesse accadere, allora Non più veloce di 6-13 mila. Anni. Alcuni di essi potrebbero causare la loro formazione sulla superficie del Pianeta Rosso Crateri fino a circa 300 metri di diametro.

Marte è stato distrutto dagli impatti e il suo cratere più grande è circa il doppio dell'Alaska. Questa è un'area chiamata Hellas Planitia, che ha un diametro di circa 2.100 chilometri. È la più grande creazione di questo tipo conosciuta dall'umanità tra tutti i pianeti del sistema solare. Ci sono migliaia di piccoli crateri sulla superficie del Pianeta Rosso, formatisi a seguito di collisioni con numerosi asteroidi e altri oggetti.

DART è stata la prima fase di una missione più complessa sviluppata dalla NASA in collaborazione con l'Agenzia spaziale europea. La seconda agenzia sarà lanciata presto La nave di EraChe volerà verso Dimorphos ed esaminerà più in dettaglio gli effetti della collisione. fortunatamente Nessuno dei frammenti è diretto verso terra. Marte sarà colpito da loro in futuro.

READ  Szymon Hołownia ha sorpreso i netizen. Ha menzionato suo suocero

Il lancio della missione HERA è previsto nell'autunno del 2024. La nave raggiungerà il suo obiettivo nel dicembre 2026. La NASA e l'Agenzia spaziale europea vogliono sviluppare un sistema per difendere la Terra da possibili asteroidi che volano verso di noi e indagare su come cambia l'impatto diretto il percorso degli asteroidi. Rocce spaziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto