L'Unione ha sconfitto il GKS! Ci sarà la settima partita della finale

Nella settima partita verrà selezionato il campione polacco per la stagione 2023/2024! Nella sesta partita del Re-Plast, l'Unia Oświęcim ha sconfitto con sicurezza il GKS Katowice con il punteggio di 5-0, anche se ha giocato con un coltello alla gola.

I loro tifosi vorrebbero vedere l'Unia sempre così. I giocatori di Nik Zupančič, come un vero pugile, hanno battuto Katowice, mostrando una distruzione matura e un gioco offensivo efficace. Anche Linus Lundin si è comportato bene, essendo la forza della sua squadra e mantenendo la sua terza porta inviolata nel turno di qualificazione.

Il Katowice vorrà dimenticare questa partita il prima possibile, perché ha commesso troppi errori banali ed è andato in panca di rigore troppo spesso. Al 51', Hampus Olsson ha commesso un errore irresponsabile colpendo Karl Akeride alla coscia con il suo bastone. Per questa giocata ha ricevuto una penalità maggiore e una penalità di partita. Non è da escludere che venga squalificato anche per l'ultima partita della finale.

Senza un leader

L'allenatore Jacek Buchta non ha cambiato la formazione vincente. Nik Zupančič ha dovuto prendere la decisione di cambiare formazione a causa della malattia di Erik Ahopelto. Daniel Olsson Turkkulja è tornato in formazione ed è stato piazzato come centravanti. Tuttavia, lo svedese ha interpretato solo pochi ruoli.

Entrambe le squadre si sono rese conto della gravità della situazione. Sapevano che qualsiasi errore, anche il più piccolo, poteva avere gravi conseguenze.

L'inizio è teso per entrambe le parti e Bartosz Fraszko ha avuto la prima occasione pericolosa. L'esterno del GieKSa ha preso possesso palla dopo un gioco impreciso di Kalli Valtola e si è trovato in una situazione uno contro uno con Linus Lundin. Il portiere svedese ha mostrato ottimi riflessi e ha salvato la pelle del difensore finlandese.

READ  Szymaski e Rybus dovrebbero "uscire" dalla squadra? Abbiamo la posizione della Federcalcio polacca

Successivamente Oświęcim crea due buone occasioni. Tuttavia, John Murray ha effettuato forti parate sui tiri di Kristaps Jacobsson e Valtula.

Borsa bersaglio risolta

Al 9' Alexi Vartinen viene mandato in area di rigore e i padroni di casa mettono ancora una volta alla prova la prontezza del portiere del Katowice. La cosa più vicina alla fortuna è stata Mark Kalinikovas, perché il suo tiro ha colpito il palo. Quando il portiere finlandese è tornato in partita, il passaggio di Elliott Loren è stato trasformato in gol dal giocatore più esperto della finale, Sebastian Kovaluka, per la gioia dei tifosi dell'Oświęcim.

I padroni di casa seguono l'esempio e un attimo dopo Christian Dziubski realizza il 2-0 con un preciso tiro di polso. Il problema è che gli arbitri hanno annullato questo gol. Questa volta – dopo un fallo di Grzegorz Paciot – hanno fermato la partita molto velocemente e contrariamente alle pratiche arbitrali. Il “Professore” non aveva alcun controllo sulla presa della palla e il gioco avrebbe dovuto continuare. Il cattivo gusto è rimasto ancora una volta.

La squadra biancoblù ha compiuto un passo importante verso la vittoria del secondo parziale. Al 26', Andrej Deniskin ha aggiunto il secondo gol, che è entrato coraggiosamente nel terzo periodo e poi ha liberato la rete dalla porta di Katowice. I tifosi dell'Onia furono di nuovo contenti e poi iniziarono a chiedere più gol.

Il successo del compleanno di Sadłocha

Quattro minuti più tardi, Noah Delmas avrebbe potuto segnare un touch-gol, ma il suo tiro ha colpito il palo. Successivamente gli abitanti di Katowice visitarono spesso l'area di rigore e fu acqua al mulino per gli abitanti di Oświęce che diventarono sempre più audaci.

READ  40 La migliore casco neonato del 2022 - Non acquistare una casco neonato finché non leggi QUESTO!

Durante un buon gioco, Kamil Saducha ha portato il punteggio sul 3-0. L'esterno, che oggi festeggia il suo 25esimo compleanno, ha messo la gomma tra il palo ed è intervenuto John Murray.

Non posso lamentarmi, è stato un compleanno fantastico – Il giocatore che giocava con l'undici sulla schiena sorrise.

Un vantaggio di tre gol ha dato alla squadra di Oświęcim una grande occasione nella partita. La situazione non lo ha disturbato nemmeno al 44', quando Grzegorz Paciot ha messo la palla nella porta dei padroni di casa. Gli arbitri hanno controllato il video per confermarlo e hanno deciso che la carica di Mateusz Michalski aveva impedito a Linus Lundin di effettuare il contrasto. Pertanto, il gol non è stato conteggiato.

Più gol di potere

Successivamente abbiamo assistito al duello di boxe tra Henri Karjalainen e Mir Lehtmaki e alle reciproche provocazioni tra Karl Akered e Hampus Olsson, sfociate nei calci di rigore. Olson ha concluso la sua partecipazione a questa partita con un calcio di rigore, ei suoi compagni di squadra sono stati costretti a difendersi con una squalifica di cinque minuti.

Durante il lungo gioco di potere, i padroni di casa hanno inferto altri due colpi. Al 52', Christian Dziubinski ha aggiunto il quarto gol, approfittando del passaggio di Kamil Saducha. A sua volta, durante una partita 5v3, Ackered punta la i. Nella settima partita, che si disputerà domenica a Katowice, verrà selezionato solo il campione polacco.

Re Plast Onia Oświęcim – GKS Katowice 5:0 (1:0, 2:0, 2:0)
1:0 Sebastian Kowaluca – Elliot Lauren, Andrej Deniskin (10:19),
2:0 Andrej Deniskin – Phil Häkkinen, Kale Valtula (25:23),
3:0 Kamil Sadlocha – Phil Heikkinen, Kale Valtula (35:27, 5/4),
4:0 Christian Dziubinski – Kamil Sadlucha, Phil Häkkinen (51:28, 5/4),
5:0 Karl Akeride – Elliot Lauren, Mark Kalinikovas (54:49, 5/3).

READ  Kalinichenko ha un piano per liquidare Putin. "E' l'unico modo per porre fine alla guerra".

Giudicare: Pawel Bryski, Pawel Kosidlo (leader) – Slavomir Zacniewicz, Michal Jern (guardalinee).

Minuti di penalità: 8-45 (compreso il rigore di partita di Hampus Olsson).

Schermate: 34-17.

Spettatori: 4250.

Stato della competizione (fino a quattro vittorie): 3:3.

Prossima partita: Domenica alle 20:30 a Katowice.

unione: L. Lundin – R. Diukow, K. Jākobsons; A. Denyskin (2), K. Dziubiński, M. Kaleinikovas – K. Valtola, J. Uimonen; K. Sadłocha, V. Heikkinen, H. Karjalainen (4) – P. Bezuška, C. Ackered; S. Kowalówka, Ł.Krzemień, E. Lorraine (2) – M. Noworyta; J. Loza, D. Wanat, D. Olsson-Trkulja e J. Soltis.
Allenatore: Nik Zupancic

GKS Katowice: J. Murray – N. Delmas, M. Kruczek; M. Bepierszcz, G. Pasiut (2), B. Fraszko – A. Varttinen (2), S. Koponen; O. Iisakka (4), J. Monto, M. Lehtimäki (2) – J. Wanacki, R. Cook (2); H. Olsson (27), M. Michalski, S. Marklund (2) – D. Lebek, K. Maciaś; S. Hitosato (4), I. Piccolo, M. Kowalchuk.
Allenatore: Jacek Bakhta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto