Le turbolenze geopolitiche non riguardano solo l’Europa. Il Giappone vuole adattare i suoi porti e aeroporti in caso di guerra

L'ubicazione di quasi la metà dei 16 aeroporti e porti commerciali da modificare indica che l'intenzione del governo è quella di rafforzare la difesa delle isole del sud-ovest, lontano da Tokyo, vicino a Taiwan, ha detto l'agenzia giapponese.

Kyodo ha riferito del piano, citando una fonte governativa anonima. Secondo l'agenzia, sarà presto approvato dai ministri competenti. L'inizio dei lavori è previsto nel prossimo anno fiscale, che inizierà ad aprile.

Aeroporti e porti militari

Si prevede di costruire piste più lunghe negli aeroporti per l'utilizzo da parte di aerei da combattimento e da trasporto. I porti devono essere adattati per gestire cacciatorpediniere e altre grandi navi.

READ  Le sanzioni europee prendono di mira la cerchia ristretta di Putin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto