Le Nazioni Unite hanno condannato la Russia. Cinque paesi hanno votato contro la risoluzione

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione che condanna la Russia e chiede il ritiro delle sue forze dall’Ucraina. 141 paesi hanno votato a favore del documento e 5 paesi si sono astenuti dal votare contro il documento.

Ad eccezione di Russia e Bielorussia, alla risoluzione si sono opposte Siria, Corea del Nord ed Eritrea. Tra l’altro si sono astenuti dalla Cina e dall’India.

Il documento è stato presentato da Serhiy Kislitsa, Rappresentante Permanente dell’Ucraina presso le Nazioni Unite. Parlando agli Stati membri delle Nazioni Unite, ha osservato che, votando a favore della risoluzione, hanno riaffermato il loro sostegno alla Carta delle Nazioni Unite. Riferendosi alle atrocità commesse dalla Russia, lo ha confermato È facile adottare una regola in un’epoca di pace, ma è di grande importanza in un tempo di guerra.

Durante la Sessione Straordinaria Speciale dell’Assemblea Generale, ha parlato, tra gli altri, l’Ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite Linda Thomas Greenfield. La Russia ha chiesto la fine della guerra e il rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina. Ha chiesto alla Bielorussia di smettere di sostenere la guerra e di non consentire che il suo territorio venga utilizzato per facilitare l’aggressione.

Ha parlato di video che mostrano le forze russe che lanciano armi altamente letali in Ucraina, comprese munizioni a grappolo e bombe a vuoto, che sono vietate dalla Convenzione di Ginevra. Ha descritto il comportamento della Russia come un tradimento delle Nazioni Unite.

La verità è che questa guerra è stata scelta da un solo uomo: il presidente Putin. È stata la sua scelta a costringere centinaia di migliaia di persone a “mettere la vita negli zaini” ea fuggire dal Paese. Mandare i neonati in rifugi temporanei. I bambini malati di cancro sono stati costretti a rimanere negli scantinati dell’ospedale, le loro cure sono state sospese e, di fatto, sono stati condannati a morte Accusato Thomas Greenfield.

READ  La guerra in Ucraina. Joe Biden: Gli Stati Uniti stanno chiudendo lo spazio aereo russo

Il rappresentante permanente della Russia alle Nazioni Unite, Vassily Nebenzia, ha ripetuto le sue dichiarazioni in cui ha incolpato l’Ucraina per il conflitto, che ha descritto come bugie durante la sessione.

Da lunedì, oltre 100 rappresentanti degli Stati membri delle Nazioni Unite, della Santa Sede delle Nazioni Unite e rappresentanti di diverse istituzioni hanno espresso le loro opinioni al Forum dell’Assemblea Generale. L’ambasciatore polacco alle Nazioni Unite, Krzysztof Szczyrski, ha negato la disinformazione sulle pratiche discriminatorie al confine polacco-ucraino, apparsa anche nelle Nazioni Unite. Questa è una bugia completa e un terribile insulto per noi – confermato.

Durante la sessione di tre giorni, la stragrande maggioranza dei relatori ha fatto riferimento ad esso La guerra iniziata dalla Russia minaccia non solo l’integrità territoriale dell’Ucraina e la sicurezza dell’Europa, ma il mondo intero. Hanno chiesto il rispetto del diritto internazionale, dei diritti umani e della Carta delle Nazioni Unite. Hanno insistito sul fatto che la Russia dovrebbe essere ritenuta responsabile e sopportare il prezzo dell’atrocità dell’aggressione sciocca. Hanno sostenuto che non era troppo tardi per risolvere la controversia attraverso negoziati.

A parte la Russia, solo pochi paesi, tra cui Bielorussia, Cuba e Siria, hanno attaccato l’Occidente e giustificato l’attacco, oppure – come la Cina – hanno cercato di prendere posizione cercando di conciliare le argomentazioni di entrambe le parti del conflitto, sottolineandone la complessità.

La risoluzione adottata chiede “alla Federazione Russa di ritirare immediatamente, completamente e incondizionatamente tutte le sue forze militari dal territorio dell’Ucraina entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti”. Ha anche espresso la sua “grave preoccupazione per le notizie di attacchi a strutture civili come case, scuole e ospedali e vittime tra la popolazione civile, comprese donne, anziani, disabili e bambini”.

READ  Guerra di Russia e Ucraina. I dipendenti di Gerhard Schroeder si sono dimessi

L’ultima volta che si è tenuta una sessione straordinaria straordinaria dell’Assemblea Generale è stata nel 1982. Aveva lo scopo di risolvere il conflitto siriano-israeliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.