La vita viene dallo spazio? I componenti principali probabilmente si sono formati sugli asteroidi

Sulla base di ciò che sappiamo attualmente della Terra e dello spazio, il nostro pianeta ha circa 4,5 miliardi di anni. SU La prima vita è nata 4 miliardi di anni fa. Si ritiene che sia iniziato con il cosiddetto Zuppa primordiale (Zuppa prebiotica o zuppa di urea) Qualsiasi miscela di composti organici. Tuttavia, come e dove siano stati prodotti i suoi singoli componenti rimane un mistero per gli scienziati. Secondo recenti ricerche, gli aminoacidi, i grassi e gli zuccheri essenziali per la vita potrebbero essere stati creati nello spazio e trasportati sulla Terra tramite meteoriti. Come ha stabilito un team di scienziati franco-tedeschi, uno scenario del genere offre la spiegazione più probabile per la comparsa degli elementi necessari alla vita.

Lo studio, pubblicato il 17 aprile 2024 sulla rivista Science Advanced, si è concentrato principalmente sulla creazione di peptidi, che sono brevi catene da 2 a 50 amminoacidi collegate da legami chimici (legami peptidici). I peptidi sono essenziali per l’evoluzione della vita sulla Terra. Che, all'inizio della sua esistenza, non fu affatto un luogo accogliente per la loro formazione. Questi composti hanno una serie di funzioni, tra cui: stimolare una serie di processi biologici. Secondo gli scienziati, potrebbero anche aver avuto un ruolo nella formazione dei precursori della membrana cellulare primitiva.

Gli autori dello studio, guidati da Serge Krasnokotzky, astrofisico dell'Istituto Max Planck per l'astronomia in Germania, indicano un luogo che, contrariamente alle apparenze, è un luogo sorprendentemente favorevole alla formazione dei peptidi. Questo Un mezzo tra le stelle È costituito da materia e radiazione interstellare e occupa vasti spazi interstellari nella galassia. Gli scienziati hanno ricreato le condizioni del mezzo interstellare in laboratorio e hanno confermato che la sintesi dei peptidi dipende da tre componenti: carbonio, monossido di carbonio e ammoniaca. Grazie alla sua presenza si possono formare molecole di amminochetoni che possono essere combinate in catene – peptidi.

READ  Nintendo svela i giochi di e-commerce 3D più venduti in Giappone dal 2011 al 2020

Coagulando la polvere nello spazio interstellare, la sottile nube molecolare può trasformarsi in una nube più densa Disco protoplanetario – Un disco stellare rotante di gas denso e polvere che circonda una stella giovane e appena formata, da cui si formano nuove stelle, pianeti, lune e altri corpi celesti. Tra i vari oggetti presenti nello spazio, le comete o gli asteroidi possono essere i più adatti alla formazione di peptidi. L'ammoniaca in esso contenuta si combina con l'acqua, creando una miscela che non evapora perché rimane intrappolata tra le rocce, ed è ideale per creare molecole di aminochetoni. Cambiamenti relativamente piccoli della temperatura per lunghi periodi di tempo migliorano la sintesi dei peptidi fornendo il tempo necessario affinché avvengano le reazioni chimiche necessarie. Come suggeriscono gli scienziati, potrebbero essere arrivati ​​sulla Terra quando questa fu bombardata da rocce che probabilmente contenevano composti essenziali durante la sua formazione.

Letteratura di origine: Serge A. Krasnokotsky et al., Composizione di peptidi extraterrestri e loro derivati.Fantascienza. Stato.10eadj7179 (2024).DOI:10.1126/sciadv.adj7179Sciencealert.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto