La Russia stampa banconote contraffatte in Africa. Il Cremlino sta lavorando per destabilizzare una regione chiave

La Russia è accusata di aver stampato valuta contraffatta in una fattoria alla periferia di Bengasi. Il generale Khalifa Haftar, che guida l’Esercito nazionale libico e si oppone a Tripoli, ha la sua base lì ed è sostenuto da mercenari russi almeno dal 2018.

Alla fine di aprile La Banca Centrale della Libia ha confermato e fornito banconote contraffatte da 50 dinari (circa 10 dollari). Si stima che sul mercato libico ne compaiano diversi miliardi, per un valore non inferiore a 10 miliardi di dollari americani. In questo caso la banca ha deciso di ritirare questa categoria entro la fine di agosto.

Il Cremlino e il denaro falso

Questa non è la prima volta che il Cremlino inonda la Libia di valuta contraffatta. Tra il 2016 e il 2020, una filiale della Banca Centrale della Libia operante nella parte orientale del Paese, sotto il controllo di Haftar, ha incaricato la società statale russa Goznak di stampare la sua versione del dinaro libico, anche se l’amministrazione di Haftar non lo ha fatto COSÌ. Ottieni garanzie valutarie come l’oro.

Nel 2019, circa 4,5 miliardi di dinari contraffatti sono stati inviati dalla Russia alla città costiera orientale di Tobruk.

La Russia sta cercando di ottenere una posizione dominante in Libia per controllare la maggior parte possibile del territorio del paesePer poter influenzare da lì i vicini paesi nordafricani e costruire un ponte con il sud, dove ha già un punto d’appoggio in Mali, Burkina Faso e Niger. Controllando la Libia, la Russia può anche controllare le rotte migratorie dall’Africa all’Europa che la attraversano.

READ  Mosca dice che una nave da guerra russa sta inseguendo un sottomarino americano vicino alle isole del Pacifico

La Libia è divisa tra il governo di Haftar a Bengasi e il governo libico di accordo nazionale riconosciuto a livello internazionale a Tripoli, guidato da Abdul Hamid Dabaiba, che Haftar sta cercando di rovesciare.

Valuta la qualità del nostro articolo:

Il tuo feedback ci aiuta a creare contenuti migliori.

fonte:

PAP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto