La NASA si prepara per il treno di sollevamento. Correrà sulla luna

La NASA, nonostante il significativo ritardo nell’attuazione delle prossime missioni Artemis, che dovrebbero inviare l’umanità sulla Luna per la prima volta in 50 anni, ha presentato uno straordinario progetto per costruire un treno volante. Il progetto sembra uscito da un romanzo di fantascienza, ma vogliono farlo sul serio.

FLOAT sarà un sottobicchiere spaziale automatizzato

Il progetto, chiamato FLOAT (Flexible Lift on Track), fa parte del programma NIAC (Innovative Advanced Concepts) della NASA, che mira a… Sviluppare progetti di tipo fantascientifico per future missioni spaziali. FLOAT prevede treni robotici che si muovono sulla superficie lunare per trasportare rifornimenti, qualcosa che la NASA intende implementare Già negli anni ’30.

Ethan Schaller, un ingegnere di robotica presso il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA, descrive il progetto come: Il primo sistema ferroviario lunare che fornisce un trasporto affidabile, indipendente ed efficiente di merci sulla Luna. Secondo Schaler, un tale sistema sarebbe cruciale per le operazioni quotidiane di una base lunare sostenibile negli anni ’30.

L’idea di un treno robot che si muove sulla superficie della Luna può sembrare molto audace, soprattutto perché non abbiamo ancora messo piede umano su di esso. Tuttavia, è gratificante che la NASA guardi costantemente al futuro, alla ricerca di nuovi progetti che possano rendere più semplice la vita degli esploratori spaziali.

Non c’è attrito o abrasione dovuta alla polvere lunare

Il sistema FLOAT utilizza robot controllati non magneticamente Si alzano sopra la pista flessibile a tre strati: Strato di grafene Consente ai robot di librarsi passivamente sui binari grazie alla levitazione magnetica. Strato di circuito flessibile Genera una spinta elettromagnetica che consente di controllare il movimento dei robot lungo i percorsi e un livello opzionale Pannelli solari a parete sottile La base produce energia quando è esposta alla luce. Robot galleggianti Non hanno parti in movimento e vola sopra la pista, riducendo l’usura causata dalla polvere lunare, a differenza dei robot lunari con ruote, gambe o cingoli.

READ  Elden Ring ha problemi a salvare il PC; Pazza popolarità del gioco su Steam

Aspetto: La NASA cerca astronauti. Ci sono solo quattro condizioni

Costruire una base lunare come nei piani della NASA comporta molte sfide, ma è innegabile che un treno autonomo sarebbe estremamente utile per trasportare materiali tra luoghi diversi. I robot galleggianti trasporteranno carrelli che si muovono a velocità superiori a 0,5 metri al secondocapace di trasportare ca 100 tonnellate (90 tonnellate) Materiali giornalieri Da e per la futura base lunare della NASA. Naturalmente, prima dobbiamo fornire tutti i materiali necessari per costruire un treno robotico che andrà sulla luna.

Fonte immagine: NASA – Ethan Schaller

Fonte del testo: NASA, BGR, ed. Compreso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto