Erano passate le 23:00. Olaf Schulz è stato arrestato. Scandalo in Germania

Dal 2011 l’aeroporto di Francoforte ha osservato un divieto di operazioni di volo notturno. Eccezioni sono possibili solo in caso di ritardi, missioni di salvataggio o voli di “interesse pubblico” come i voli governativi. I permessi per tali voli vengono rilasciati dall’Autorità dell’Aviazione del Ministero dei Trasporti e dell’Economia dello Stato dell’Assia.

Nonostante la squalifica, Olaf Scholz e Annalena Baerbock hanno lasciato Francoforte il 23 giugno 2024 dopo la partita Germania-Svizzera, iniziata alle 23:39 e alle 23:54 – Scrive per il quotidiano Die Welt. Il Ministero ha giustificato le autorizzazioni eccezionali per i voli in questione sottolineandone il carattere generale. Secondo quanto riferito, il viaggio di Baerbock si è reso necessario a causa di un incontro mattutino dei ministri degli Esteri dell’UE a Lussemburgo.

Il resto dell’articolo è sotto il video

Questa situazione è controversa perché i Verdi dell’Assia sono fortemente sostenitori del divieto dei voli notturni. Stefan Naas del Partito Democratico Libero ha criticato le azioni del Partito dei Verdi e di Baerbock, definendole ipocrisia.

Germania. Annalena Baerbock è sotto tiro

Anche il vicepresidente del FDP e vicepresidente del Bundestag Wolfgang Kubicki ha espresso la sua insoddisfazione. Si ritiene che Baerbock avrebbe dovuto concentrarsi sui suoi compiti in Lussemburgo piuttosto che assistere alla partita. Ha anche aggiunto di essere infastidito dall’affermazione di Baerbock secondo cui aveva bisogno di un truccatore ben pagato quando viaggiava in modo da non sembrare un “becchino”.

Kubicki ha sottolineato che per lui è difficile rimanere neutrale nei confronti del ministro degli Esteri. Soprattutto considerando i 136mila euro spesi per trucco e parrucco. Ritiene che tali spese siano ingiustificate e enfatizzino il lusso inutile che non è necessario per l’esercizio delle funzioni pubbliche.

READ  Disastro a Baltimora. La "vera" telecamera di TVN sul ponte crollato - Report di Marcin Frona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto