Doveva essere un nuovo capitolo nella storia della Terra. Gli scienziati dicono di no

Quando parliamo di Antropocene, di solito immaginiamo l’enorme impatto che gli esseri umani stanno avendo sull’ambiente – dal rapido declino della diversità attraverso la deforestazione, allo sviluppo dell’agricoltura, delle città e dei villaggi, al riscaldamento globale dovuto ai cambiamenti climatici. . Come risultato della combustione di combustibili fossili.

Ma molto enorme Dopotutto, i cambiamenti non sono iniziati all’improvviso, ma si sono piuttosto estesi nel tempo e nello spazio. Pertanto, la proposta di presentare l’Antropocene come un’epoca sulla scala temporale geologica proposta dall’Anthropocene Working Group ha incontrato una significativa resistenza. Specialmente da quando Un comitato di scienziati ha proposto una data specifica: 1952. Era lui il selezionatore Ricaduta di radiazioni derivante dai test della bomba all'idrogeno.

Il 4 marzo 2024, la commissione responsabile del riconoscimento delle unità temporali nell'ultimo periodo del tempo geologico – la sottocommissione per la stratigrafia quaternaria – Questa proposta è stata respinta da una maggioranza di 12 su 18 (67%) che hanno votato “no”. Del comitato facevano parte i più eminenti esperti nel campo della ricostruzione della storia della Terra. Hanno scoperto che l’aggiunta dell’Antropocene – e la fine dell’Olocene – non è supportata dai criteri utilizzati per definire le ere.

15 anni dopo si è svolto il voto per scegliere il sito geologico che meglio riflette l'impatto dell'umanità sul pianeta. L'Anthropocene Working Group ha rilasciato una dichiarazione nel luglio 2023 identificando il sito come Lake Crawford in Ontario.

READ  La strategia post-apocalittica per i fan di Civilization ha lasciato l'oscurità dell'accesso anticipato. Rinascimento: la ricolonizzazione chiama con meccanismi unici

“Se il voto di cui sopra sarà confermato… non sarà possibile andare avanti con l’attuale proposta, ma data l’evidenza che esiste, e che continua a crescere, non sarei sorpreso se ci fosse un appello a riconsiderare la proposta nella casa.” ha aggiunto il capo del gruppo di lavoro ad hoc, che ha guidato lo sviluppo di una proposta per rendere l'Antropocene parte ufficiale della storia geologica della Terra.

Scala temporale geologica Fornisce il quadro formale per la nostra comprensione della storia della Terra di 4,5 miliardi di anni. I geologi dividono questa storia in eoni, ere, periodi, ere e livelli (ere). I più lunghi sono gli eoni, i più brevi i piani. Rifiutare il nuovo Antropocene come nuova era non è in alcun modo legato al rifiuto di un significativo impatto umano sul pianeta.

Il termine è stato coniato dal premio Nobel per la chimica dell'atmosfera Paul Crutzen nel 2000. Lo scienziato originariamente propose che l'Antropocene fosse iniziato nella seconda metà del XVIII secolo, a seguito dell'era industriale. Ha inoltre osservato che fissare una data di inizio più precisa sarebbe “arbitrario”.

Secondo i geologi Viviamo nell'epoca dell'Olocene, 11,7 mila anni fa. Anni, cioè, dalla fine dell’ultima era glaciale. Gli esseri umani hanno iniziato a influenzare la biodiversità e il clima della Terra attraverso l’agricoltura migliaia di anni fa. L’accelerazione di questa influenza avvenne circa cinque secoli fa con lo scontro coloniale tra il “vecchio” e il “nuovo” mondo. Come ha osservato Crutzen, il clima della Terra ha cominciato a cambiare in modo significativo con l’aumento dell’uso di combustibili fossili durante la Rivoluzione Industriale iniziata nel diciottesimo secolo.

Ma come hanno scritto i geologi su Science nel 2015:

Anche se per ora i geologi hanno detto “no” alla creazione di una nuova epoca geologica, l’Antropocene è lungi dall’essere finito. certamente La mancanza di una definizione formale dell’Antropocene non rappresenterebbe un problema per la scienza E la ricerca relativa all’impatto umano sull’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto