Disastro in Russia. Un condominio è crollato a Belgorod

Foto e registrazioni che mostrano la massa distrutta sono apparse online. Come leggiamo, il governatore della regione, Vyacheslav Gladkov, ha incolpato le autorità ucraine per l’intero evento. Il canale televisivo indipendente Nastoyashchee Vremya ha osservato che non si sa ancora cosa abbia portato al crollo dell’impianto.

I servizi hanno riferito in un comunicato: “Una parte di un edificio di dieci piani in via Shorsa a Belgorod è completamente crollata, dal primo al decimo piano. Potrebbero esserci persone sotto le macerie. L’operazione di salvataggio è iniziata”.

Inizialmente fonti ufficiali avevano riferito che vi sarebbero stati solo feriti. Poi il comitato investigativo russo ha annunciato che c’erano stati anche dei morti, senza menzionarne il numero. Gli ultimi rapporti delle agenzie statali e dei media russi indicano che 13 persone sono state infettate.

In precedenza, le morti erano state segnalate in modo non ufficiale attraverso i canali Baza e Mash Telegram, indicando rispettivamente le cifre quattro e sette. È stato anche riferito che c’erano persone sotto le macerie.

Domenica, a Belgorod e nell’intera regione di Belgorod, le sirene hanno suonato cinque volte, avvertendo di un attacco missilistico. Le autorità locali hanno consigliato ai residenti di fare attenzione e di recarsi nei rifugi.

Una raffineria a Volgograd ha invece preso fuoco a seguito dell’attacco di un drone, riferisce il portale Ukrainska Pravda con citazione dei media russi e delle autorità locali.

READ  Su Marte è stato scoperto un vulcano gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto