“Afflusso di massa di russi”. Un Paese europeo sotto assedio

“Tutto ricorda irresistibilmente i tempi di cento anni fa, quando molti russi istruiti – architetti, scienziati, medici, soldati – arrivarono in gran numero in Serbia, in fuga dal terrore bolscevico. La cosiddetta migrazione dei bianchi ha lasciato un segno chiaro sulla Serbia, soprattutto nel campo dell’architettura”, commenta “NIN”.

Lo dimostrano i dati diffusi dall'Agenzia di registrazione delle imprese della Serbia Attualmente nel Paese operano 2.212 aziende, i cui fondatori e proprietari sono persone fisiche e giuridiche di origine russa. Quasi la metà di loro lavora nel settore IT. Ci sono anche molti ristoranti, saloni di bellezza e parrucchieri.

Il resto dell'articolo è sotto il video

Guarda anche: Sul suo conto sono presenti 9,5 milioni di zloty polacchi. Come è arrivato a questo? “Ero un giovane cigno” Marcin Ewach in Business Class

Nel giro di un anno avevano acquistato immobili per milioni di euro

Lo dimostrano anche i dati dell’Istituto serbo di geodesia Nel 2023, i russi hanno investito più di 180 milioni di euro nel settore immobiliare in questo paese. Nel 2022 in Serbia sono state registrate sette imprese di ristorazione di proprietà russa. Intanto negli ultimi due anni sono stati aperti altri 154 edifici.

“C’era solo una ragione per cui arrivarono: fuggire da un paese in guerra”, scrive Nin degli immigrati russi. Si legge: “Chi lascia la Serbia e ritorna in Russia lo fa soprattutto per motivi personali: molte famiglie si sono divise, e alcune hanno difficoltà a superare le differenze culturali”. Lo scrive il settimanale nell'ultima lingua russa elezioni Presidenziale Vladimir Putin non era molto popolare tra i russi che vivono in Serbia, secondo un sondaggio poco più del 10%. Voti.

READ  Russia. Attacco terroristico vicino a Mosca. La Casa Bianca: l’Isis è un comune nemico terrorista

“Anche la stessa Belgrado si è ampiamente adattata all’arrivo dei russi. Le strade, i ristoranti, i bar e le altre strutture sono piene di pubblicità in russo. – Aggiunta di giornalisti settimanali.

“NIN” nota anche che i russi hanno portato in Serbia nuove tendenze, comprese quelle musicali: almeno una volta al mese puoi andare al concerto di un musicista russo a Belgrado.

I russi investono a Cuba

Una settimana e mezza fa anche la stampa cubana scriveva della crescente attività dei russi nel paese. Dal gennaio 2023, i russi hanno creato circa 100 società a Cuba, ha riferito l’agenzia di stampa statale Prensa Latina. Secondo le stime delle autorità cubane riportate dall’agenzia, Le aziende create dai russi operano spesso nel settore energetico, nell’industria pesante e nel settore bancario. Altri settori in cui i russi hanno investito nel 2023 includono il turismo, l’agricoltura e l’informatica.

Prensa Latina ha riferito che il ministro cubano del Commercio Estero e degli Investimenti Esteri, Ricardo Cabrisas, ha visitato Mosca nel mese di marzo. Il vice primo ministro russo Dmitry Chernyshenko gli ha confermato i piani per ulteriori affari russi sull'isola. Gli investimenti realizzati a Cuba nel 2023 sono stati definiti “significativi” da un rappresentante del Cremlino.

Valuta la qualità del nostro articolo:

Il tuo feedback ci aiuta a creare contenuti migliori.

fonte:

PAP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto