Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Abusivismo edilizio a Lampedusa. Stava realizzando un piano senza alcuna autorizzazione: sequestrato immobile

Abusivismo edilizio a Lampedusa. Stava realizzando un piano senza alcuna autorizzazione: sequestrato immobile

Non sono bastati, il protocollo d’intesa, concluso alcuni anni fa, tra la Procura di Agrigento, a firma del procuratore capo Luigi Patronaggio, e il Comune di Lampedusa e Linosa, sulle modalità esecutive dell’attività demolitoria dei manufatti abusivi, e le successive ruspe entrate in azione, abbattendo residenze e villette, realizzate abusivamente, con il “benestare” della politica di allora.

Senza le obbligatorie autorizzazioni si continua a realizzare opere, con la speranza, per i responsabili, che nessuna si presenti dietro al cancello a controllare. Addirittura, nel caso dell’ultima scoperta, il proprietario stava realizzando un intero piano di una costruzione già esistente, utilizzando blocchi cementizi e di legno, nei pressi di una suggestiva località dell’Isola, senza mai chiedere un permesso. E mancava poco per ultimarlo.

Non è riuscito nell’intento soltanto perché è stato fermato in tempo dai carabinieri della Stazione di Lampedusa, i quali, in seguito ad una serrata attività di contrasto all’abusivismo edilizio, hanno raggiunto il luogo in questione. Il proprietario del terreno, un 44enne lampedusano, è stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Deve rispondere di abusivismo edilizio. L’immobile è stato sequestrato.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su