Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Realmonte, si finge maresciallo dei carabinieri della Procura e truffa vedova: arrestato 38enne

Realmonte, si finge maresciallo dei carabinieri della Procura e truffa vedova: arrestato 38enne

Spacciandosi per un maresciallo dei carabinieri, in servizio alla Procura, per ben quattro volte, attraverso un complice, indicato quale suo collaboratore, si è fatto consegnare 700 euro, da una vedova 68enne di Realmonte, a suo dire per una multa per divieto di sosta, e per altre irregolarità riscontrate nella vettura della donna.

Al quinto tentativo di riscuotere ulteriori 150 euro, ad aspettarli ha trovato i carabinieri della Stazione di Realmonte, guidati dal comandante Antonio Ditto, che lo hanno ammanettato.

Un 38enne di Siculiana è stato arrestato per l’ipotesi di reato di truffa aggravata continuata in concorso. È finito ai domiciliari. L’arresto è stato già convalidato e il Gip del Tribunale di Agrigento, che ha disposto a suo carico la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria per la firma.

Il complice, un 45enne di Agrigento, è stato denunciato a piede libero. I particolari dell’operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa, alla presenza del capitano dei carabinieri della Compagnia di Agrigento Marco La Rovere.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su