Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > L’omicidio della favarese Lorena Quaranta, è morta per soffocamento

L’omicidio della favarese Lorena Quaranta, è morta per soffocamento

Con l’esito dell’autopsia arriva il primo punto fermo nell’inchiesta sulla morte della 27enne favarese Lorena Quaranta: è deceduta per soffocamento. A strangolarla nell’abitazione di Furci Siculo (in provincia di Messina)  il fidanzato, il vibonese Antonio De Pace, anche lui ventisettenne. La ragazza è deceduta intorno alla sei del mattino del 31 marzo scorso.

Gli inquirenti hanno ricostruito l’omicidio. De Pace ha aggredito all’improvviso la giovane laureanda in Medicina, e l’ha colpita al viso con una lampada.

C’è stata forse una colluttazione, nella camera da letto, e lei ha cercato di difendersi come ha potuto, poi, è stata sopraffatta dalla “furia” omicida dell’uomo, che le ha stretto forte le mani intorno al collo, fino a provocare il decesso della bella Lorena. Un femminicidio in piena regola, senza un perché, che ora grida giustizia.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su