Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Porta d’Europa, simbolo dell’accoglienza a Lampedusa, “imballata”. Sindaco:”Opera sfregiata”

Porta d’Europa, simbolo dell’accoglienza a Lampedusa, “imballata”. Sindaco:”Opera sfregiata”

Ignoti nella notte hanno imballato con sacchi di plastica, e nastro adesivo il monumento di Mimmo Paladino, la “Porta d’Europa”, inaugurato a Lampedusa il 28 giugno 2008, per celebrare l’accoglienza dell’isola, per l’approdo di migliaia di migranti.
Sui social la vicenda è stata letta come un omaggio a Christo, l’artista morto tre giorni fa a New York, uno dei maggiori rappresentanti della Land art.

Ma per il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello, “è un’azione meschina che fa male all’immagine di Lampedusa e soprattutto fa male ai lampedusani. Ho immediatamente sporto denuncia alle Autorità competenti, mi auguro che i responsabili vengano individuati. Lo Stato deve riaffermare la sua presenza sull’isola e lo deve fare anche attraverso azioni concrete”.

“La Porta d’Europa è uno dei simboli della nostra isola e della nostra comunità, è un’opera conosciuta a livello internazionale e vederla sfregiata in modo così volgare è una ferita che fa male e che ci preoccupa”, conclude il primo cittadino.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su