Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, l’emergenza sanitaria per il Coronavirus non ferma i truffatori

Agrigento, l’emergenza sanitaria per il Coronavirus non ferma i truffatori

Tre persone di Agrigento hanno denunciato di essere rimaste vittime di truffe informatiche. Una donna ha raccontato di aver pagato quasi 400 euro per un telefono cellulare di ultima  generazione, mai arrivato a destinazione. L’annuncio su un sito creato appositamente, e poi chiuso dopo la truffa.

Ad un uomo di Agrigento ignoti malviventi sono riusciti ad accedere alla sua carta prepagata “PostaPay”, prelevando 100 euro.

Infine un altro agrigentino ha ordinato e pagato 70 euro per una ginocchiera “miracolosa” mai arrivata, e alle proteste gli è stato risposto che aveva l’obbligo di fare altri acquisti per riceverla. A vuoto il diritto di recesso per riavere indietro i soldi.

Le tre vittime hanno presentato denuncia. Indagano gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, e il personale della polizia Postale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su